Scicli: Giorgio Vindigni scelto come candidato Sindaco

Sull’attuale consigliere comunale hanno puntato Partito Democratico, M5S, Movimento 100 Passi e la Casa dei Moderati, con Udc, +Europa, lista ScicliKA e Cittadini per Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Svelato il secondo contendente alla poltrona di Sindaco di Scicli. Alle elezioni amministrative di primavera ci sarà anche Giorgio Vindigni. Ai posti di partenza per la corsa alla carica di primo cittadino troverà (per il momento) come avversario Mario Marino della colazione moderata.

La candidatura di Vindigni non è una sorpresa. Voci insistenti, che circolavano da settimane in città, prevedevano una sua scesa in campo. Ad annunciarlo oggi, poco dopo mezzogiorno, sono stati coloro che hanno scommesso su di lui, scegliendolo come loro portabandiera.

L’attuale consigliere comunale sarà i sostenuto da una coalizione di area centrosinistra, formata da partiti, movimenti e liste civiche.

Nello schieramento figurano Partito Democratico, M5s, Udc, +Europa, Movimento 100 Passi, la Casa dei Moderati, Cittadini per Scicli e ScicliKA. Questi “in continuità e coerenza con un percorso politico comune, – scrivono in una nota congiunta – hanno deciso di presentarsi alla città, in vista delle prossime elezioni amministrative di primavera, con un progetto politico e amministrativo unitario.

Tenendo ben presente i valori caratterizzanti del progetto – si legge ancora nel comunicato -, si sono valutate le figure che al meglio potessero assumere su di sé l’onere della candidatura a Sindaco”, ruolo per il quale è “stato unanimemente indicato il consigliere comunale Giorgio Vindigni.

Oltre ad annunciare la scelta del loro candidato, la coalizione presenta sommariamente il suo disegno che punta a sviluppare. “Il progetto si fonda su competenza amministrativa, responsabilità nell’azione politica, e costruirà – riporta il documento – una nuova stagione per la città, fatta di idee e nuovi progetti, di svolta e rilancio, di attenzione ai bisogni di comunità, e tesa allo sviluppo sostenibile.

Questo sarà soltanto il primo passo di un percorso di ascolto e apertura alla città, nella ferma volontà di creare un campo di centro sinistra largo, aperto e inclusivo, che coinvolga tutti coloro che si riconoscono nei principi comuni di condivisione, equità, imparzialità e sostenibilità”, aggiunge la coalizione sostenitrice di Vindigni.

L’anno che è appena iniziato metterà ciascuno di noi di fronte a prove e scelte importanti per il futuro della comunità, le sapremo affrontare – conclude la nota – con determinazione, entusiasmo e coraggio”.