Elezioni 2022, Cento Passi mette le cose in chiaro: “Noi non parteciperemo”

Il portavoce regionale Sergio Lima ribadisce che il movimento non prenderà parte alle prossime Amministrative

-Pubblicità-

SCICLI – Da Palermo Cento Passi torna a farsi sentire con l’intenzione di mettere le cose bene in chiaro su Scicli: “Non prenderemo parte alle elezioni comunali”. Il messaggio, giunto dal portavoce della struttura regionale del Movimento, Sergio Lima, non fa riferimento ad alcun destinatario.

È però evidente come questo intervento scaturisca dalle recenti prese di posizioni discordanti di Lima e del portavoce del gruppo promotore 100 passi Scicli, Giampaolo Schillaci, riguardo la candidatura a Sindaco di Giorgio Vindigni: mentre il primo ha escluso in modo netto la presenza del movimento alle Amministrative di primavera, Schillaci è, invece, tra i sostenitori dell’attuale consigliere comunale di opposizione che aspira a diventare primo cittadino.

La rete dei Cento Passi che si riconosce nel percorso regionale a sostegno di Claudio Fava – chiarisce Lima – non parteciperà come tale alle prossime elezioni amministrative di Scicli, lasciando autonomia e libertà di scelta alle anime che lo compongono”.

Le forze politiche organizzate e le componenti civiche, che con pari dignità, stanno lavorando per rafforzare la proposta di Fava e il percorso regionale della coalizione, agiranno, pertanto, autonomamente sul livello locale senza poter impegnare o utilizzare il nome e il simbolo della rete 100 passi”, ha proseguito il portavoce regionale del Movimento.

Il nostro avversario – conclude Lima- continua ad essere la peggiore destra che si riconosce nella fallimentare esperienza del governo Musumeci”.

Resta da capire cosa farà adesso Schillaci. Una cosa è certa: non abbandonerà la coalizione che sostiene Vindigni.