Comitato ‘Cambiare Scicli’: “Venticinque o Marino? Ecco da che parte stiamo”

Il gruppo ha scelto il candidato Sindaco che sosterrà alle prossime amministrative

SCICLI – Giovanni Venticinque o Mario Marino? Tra i due candidati Sindaco il comitato “Cambiare Scicli” punta sul primo nome.

Eppure, in questi anni, il gruppo ha collaborato con l’attuale consigliere di “minoranza”, insieme al suo collega Enzo Giannone, per affrontare diverse problematiche della città. E allora perché le strade si sono separate?

Il motivo viene subito spiegato: “Marino – si legge in una nota – non rappresenta l’area di centrodestra, a differenza dei partiti e dei movimenti che sostengono la candidatura di Venticinque”.

Dietro questa decisione c’è dell’altro, ovvero delle circostanze che hanno lasciato deluso il Comitato. “La logica avrebbe voluto che gli esponenti delle liste del progetto civico, a sostegno della candidatura a Sindaco di Marino, convocassero – scrive il gruppo – una riunione di tutta l’area di cdx, al fine di stabilire unitariamente programmi e modalità di partecipazione alla competizione elettorale”.

Invece, senza ascoltare nessuno – aggiunge CS -, hanno deciso unilateralmente che i partiti o movimenti dell’area di centrodestra dovevano rinunziare ai propri simboli di partito e presentare solamente liste civiche”.

Come vedesi, un vero e proprio ‘Diktat’ che non rispetta la libertà di scelta dei partiti della coalizione di centrodestra”, ha proseguito ‘Cambiare Scicli’.

Il movimento, presieduto da Giuseppe Implatini, scocca altre frecce all’indirizzo del candidato Sindaco della coalizione moderata: “Nella ultima intervista televisiva, Mario Marino non ha affrontato i problemi che incidono sulla vita dei cittadini”.

Nella foto Giuseppe Implatini

CS procede a elencare analiticamente le questioni che, a suo dire, non sono state finora attenzionate da Marino: “A cominciare dalle strisce blu fino alla mezzanotte e la chiusura al traffico di via Aleardi e di via Quartier Fontana (scelta che complica la vita non soltanto ai residenti che non possono più parcheggiare nelle aree adiacenti alla propria abitazione ma anche agli altri cittadini residenti nelle adiacenze)”.

E ancora: “Il numero spropositato di 245 stalli a pagamento nel centro storico, la mancanza di un adeguato numero di parcheggi per carico e scarico merce, le tariffe idriche, la rete idrica e infine la questione inerente la viabilità a Scicli – ha proseguito CS -, che è diventato ‘il paese del girotondo’”.

Cambiare Scicli torna a ribadire che “Mario Marino non rappresenta l’area di centrodestra, a differenza dei partiti e movimenti che sostengono la candidatura di Venticinque, cioè Fratelli d’Italia e ‘Diventerà Bellissima’, che sono aperti non soltanto a tutta l’area di cdx, ma anche a tutti i cittadini che non votano perché sono stati traditi da questo sistema di falsa democrazia”.

In conclusione, sono queste le ragioni che hanno spinto il Comitato a convergere sul candidato Sindaco Giovanni Venticinque, decidendo di appoggiarlo, affinché si possa “realizzare un autentico cambiamento politico – conclude il documento –, dopo  70 anni di amministrazioni di sinistra e di centro sinistra”.