Scicli guarda alla mobilità sostenibile

Svolta “green” possibile? Incontro nei giorni scorsi in Municipio

SCICLI – Nelle stanze di palazzo di città si torna a parlare di mobilità sostenibile. Ad indicare la strada da percorrere per una svolta “green” a Scicli è adesso l’assessore comunale Guglielmo Scimonello.

Il tema è stato da lui affrontato, nei giorni scorsi, durante un incontro avuto in sala giunta con Maurizio Sapienza, consulente founder della “Digitform”. Al tavolo era presente anche il vice presidente del Consiglio comunale, Lorenzo Bonincontro.

L’obiettivo della nostra società – ha spiegato Sapienza nel corso della riunione – è la ridefinizione della mobilità urbana, finalizzata a generare benefici per l’ambiente, le persone e l’economia, sviluppando iniziative e progetti che consentano di utilizzare piattaforme di sharing e fleet management per i centri abitati, mediante l’integrazione di servizi di condivisione e di molteplici tipologie di veicoli (monopattini, biciclette, scooter e auto elettriche)“.

Scimonello crede fortemente in questa sfida. Per lui si tratta di “un’operazione culturale importante per Scicli, volta a contrastare l’utilizzo esclusivo delle automobili e a favorire l’incremento di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale”.

Secondo l’esponente della giunta Giannone la città è “penalizzata da un ritardo storico negli investimenti nel settore green.

Nella foto Guglielmo Scimonello

L’assessore mette sul tavolo una serie di “occasioni”: “Il bando ‘Rigenerazione Urbana’, per esempio, offre 300 milioni di euro con contributi di 5.000.000 di euro per singola iniziativa. A questa opportunità – prosegue – si affiancheranno a breve i contributi in favore dei Comuni per iniziative di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile, con importi a partire da 50.000 euro per comuni con 5.000 abitanti e scaglioni successivi crescenti”.

È opportuno fare delle scelte nell’immediato ed attingere a quanti più finanziamenti possibili, affinché, si possa guardare con più serenità ad un futuro più verde, contrastando resistenze e pregiudizi”, ha aggiunto Scimonello.

Chi continua a immaginare Scicli solo a misura di automobile è rimasto legato a un antiquato e superato modo di vivere la città. L’impegno della politica deve convergere nella direzione del massimo coinvolgimento di tutti i protagonisti principali della città e sono convinto che presto i risultati – termina l’assessore – arriveranno per la nostra meravigliosa Scicli”.