Scicli, “Ragazze con i tacchetti”

Progetto che nasce dalla volontà del Comitato Siculo di promuovere il calcio femminile presso gli enti d’istruzione. L’iniziativa, che coinvolge le ragazze della primaria e della secondaria (da 9 a 12 anni), è stata possibile in città grazie alla collaborazione tra l'istituto comprensivo “Elio Vittorini” e l’Asd Scicli Bruffalori

Un momento della presentazione del progetto tecnico al geodetico di Jungi (foto fornita dalla società)

CALCIO – Grande entusiasmo e soddisfazione tra i presenti, giovedì mattina, presso la struttura tensostatica di Jungi, per la presentazione dell’iniziativa “Ragazze con i tacchetti”.

Si tratta di un progetto della Figc, adottato dal Comitato Regionale Sicilia, fortemente gradito dal presidente Sandro Morgana, in attuazione per il quadriennio 2021/2024, con alta valenza educativa al pari di altri sport di squadra, che vede interessate le ragazze della primaria e della secondaria (da 9 a 12 anni), in collaborazione con l’istituto comprensivo “Elio Vittorini” e l’Asd Scicli Bruffalori, per quanto concerne la provincia iblea.

I responsabili del progetto tecnico (foto fornita dalla società)

Le ragazze, assistite da Marcello Casiraro, referente provinciale del progetto, con l’ausilio di Tiziana Maggio, referente della scuola calcio elite Asd Scicli Bruffalori, hanno ricevuto un saluto e un augurio di buona Pasqua da parte di Natale Ferrante, responsabile regionale del progetto, di Gino Giacchi, delegato provinciale della Lnd, e della prof.sa Marisa Cannata, dirigente dell’istituto scolastico “Elio Vittorini”.

Il progetto nasce dalla volontà del Comitato Siculo di promuovere il calcio femminile presso gli enti d’istruzione. In tutta la Sicilia sono dieci le scuole e le società sportive che hanno aderito a questa iniziativa.

Accanto all’obiettivo sociale volto a favorire i processi di integrazione, cresce e si sviluppa il progetto tecnico, che prevede la proposta di metodologie di allenamento innovative e adattabili a situazioni differenti.

Al termine delle attività tecniche regionali verrà organizzato un torneo finale, presumibilmente entro il mese di giugno, tra tutti i partecipanti, quale conclusione dell’attività tecnica.

Ottavio Modica