Idee e proposte per lo sport in città

SPAZIO ELETTORALE A PAGAMENTO - Intervento di Giuseppe Zisa, candidato al Consiglio comunale con Scicli Bene in Comune

-Pubblicità-

SCICLI – Da sempre ho sostenuto che lo sport è una componente essenziale e determinante nell’educazione sociale e motoria dell’essere umano capace di trasmettere sia modelli di vita che pratiche di comportamento.

È proprio per questo suo ruolo che ritengo necessario ed opportuno definire, come programma della mia azione di governo della città, i seguenti obiettivi specifici per recuperare da un lato quel sentimento di collaborazione, che da diversi anni ormai è mancato, nel rapporto tra amministrazione comunale e il mondo associazionistico sportivo cittadino, e dall’altro quella visione nuova di intendere il servizio sportivo come bene comune per assicurare a tutti, pubblicamente e gratuitamente, il maggior numero di attività sportive.

Nella foto Giuseppe Zisa

Relativamente al primo punto ritengo che la nuova amministrazione deve puntare su due obiettivi specifici:

a) Gestione degli impianti sportivi.

Sappiamo che uno dei maggiori problemi per le società sportive operanti a Scicli è legato al costo di affitto degli impianti sportivi in cui svolgere la propria attività.

La nuova amministrazione con uno sforzo economico, magari mitigato da una rivisitazione dei costi di gestione degli impianti sportivi, da ridefinire con le varie associazioni sportive, deve poter risolvere questo problema che sicuramente porterà vantaggi alle società sportive, alle famiglie e più in generale all’intera comunità cittadina.

Occorre monitorare costantemente l’adeguatezza attuale degli impianti sportivi, il costo di gestione dei singoli impianti e le modalità di fruizione degli impianti stessi.

Bisogna condividere con le associazioni sportive un modello di educazione dei giovani che sia in grado di assolvere ad una specifica funzione aggregativa, di inclusione e di integrazione sociale, puntando sulla professionalità degli educatori che, oltre ad interpretare in termini corretti il tema dell’educazione alla cultura sportiva, devono poter interagire, attraverso accordi e convenzioni tra l’associazionismo sportivo e le scuole, sia in orario scolastico sia in orario extra scolastico, di aumentare l’offerta formativa per la pratica di attività sportiva.

b) Promozione di eventi sportivi.

Pianificare un programma annuale di eventi, condiviso con le associazioni sportive e con le singole federazioni, capace di rappresentare la crescita sportiva amatoriale e di federazione, dello sport in città.

Sfruttare gli attuali impianti sportivi per ricreare eventi che sappiano congregare gli appassionati della città e attirarne da fuori.

Incoraggiare quegli eventi sportivi capaci di attirare interesse turistico, appassionati sportivi nazionali, regionali e provinciali per far conoscere la città ed il nostro territorio.

Relativamente al secondo punto l’idea è di assicurare, con investimenti contenuti, la possibilità di creare aree di sport e di aggregazione, utilizzando quegli spazi liberi presenti in città per la creazione di aree di gioco e di fitness all’aperto con attrezzature per adulti, sportivi, bambini, terza età e diversamente abili.

Giuseppe Zisa,
candidato al Consiglio comunale con Scicli Bene in Comune