Asfalto e selciato, città in contrasto

Una foto di via Caneva manda su tutte le furie i cittadini. L’assessora ai Lavori Pubblici: “Si è sforato solo di 15 cm”

SCICLI – Il nero intenso del bitume appena posato e il grigio chiaro del selciato. Contrasto di colori che manda su tutte le furie i cittadini.

La polemica è stata innescata da una foto, postata sui social, che ritrae le due pavimentazioni di via Caneva che “fanno a pugni”. La stradina, ai piedi della scalinata che conduce in piazza Carmine, rientra, infatti, nel piano di rifacimento dell’asfalto di diverse vie cittadine, in corso da alcuni giorni a Scicli.

L’effetto visivo, che rimane al termine dell’esecuzione dei lavori, ha provocato indignazione in città: il bitume “tocca” il selciato; non c’è neanche un millimetro a dividerli, tanto da spingere molti a puntare il dito sull’amministrazione comunale, accusata di aver asfaltato i caratteristici tasselli in pietra.

I pareri sono opposti. Qualcuno, tirando fuori delle vecchie foto, fa anche notare che le immagini in circolo da ieri sui social possono trarre in inganno: “Via Caneva è da tanto tempo divisa a metà, tra asfalto e selciato”.

Questa mattina, il giorno dopo lo scoppio della polemica, l’assessora comunale ai Lavori Pubblici, Francesca Giambanco, si è recata sul posto per verificare lo stato delle cose. “Dico subito che è una polemica inutile”, ha esordito Giambanco.

I lavori hanno interessato – prosegue l’amministratrice locale – solo la parte in asfalto già esistente, che necessitava di un intervento di manutenzione, in quanto dissestata”.

Giambanco vuole tranquillizzare tutti: “Nessun selciato è stato coperto con del bitume, farlo sarebbe stato una pazzia”.

L’assessora non si nasconde: “Durante le nostre verifiche abbiamo notato che la colata di asfalto ha sforato solo di 15 cm la pavimentazione in pietra. Nulla di scandaloso, non c’è motivo di agitarsi così tanto. Inutile dire – conclude Giambanco – che questo sottile strato in eccesso di catrame sarà prontamente rimosso”.