“La pista ciclabile Donnalucata-Playa Grande deve diventare presto realtà”

SPAZIO ELETTORALE A PAGAMENTO - Lo dichiara Caterina Riccotti, ex amministratore e candidata Sindaco alle amministrative del 12 giugno

-Pubblicità-

SCICLI – Con deliberazione di giunta n. 292 del 31/05/2022 la Regione Siciliana ha finanziato il progetto della pista ciclabile che collega le borgate di Playa Grande e Donnalucata. 

“Il progetto, per cui si è fortemente spesa – spiega la candidata sindaco Caterina Riccotti  l’ex assessore Viviana Pitrolo, al quale ha lavorato con la fondamentale collaborazione degli uffici e per cui sono state profuse le migliori energie, è finalmente giunto alla deliberazione della Giunta Regionale per il decreto di finanziamento”.

“La realizzazione dell’infrastruttura è un’importante conquista per il territorio sciclitano e segna un ulteriore passo avanti per consentire la fruizione della nostra costa, attraverso una mobilità dolce e sostenibile”ha aggiunto Riccotti.

“Il progetto è partito dal bassoaggiunge la candidata Sindaco -, con una stretta collaborazione tra associazioni sportive, amatori e singoli cittadini, residenti e non, che fortemente sentono l’esigenza di un collegamento sicuro tra le borgate, da attraversare in bicicletta o a piedi, a cui il Comune ha subito risposto, mettendo in campo le competenze tecniche per la progettazione“.

Nella foto Caterina Riccotti

“Ricordiamo che la struttura si collegherà a quella in corso di realizzazione tra il territorio di Ragusa e di Scicli, che attraversa la riserva del fiume Irminio e realizzata tramite un finanziamento ottenuto in collaborazione con il Comune di Ragusa ed il Libero Consorzio”, prosegue Riccotti.

“Occorre adesso partire immediatamente con le procedure di appalto, per rendere al più presto realtà questo progetto di mobilità sostenibile. Non possiamo più permetterci – termina la candidata alla poltrona di primo cittadino – di progettare e poi lasciare chiusi nei cassetti progetti che hanno ottenuto anche finanziamenti, ma che non sempre la politica è stata in grado di seguire fino al completamento dell’opera”.