Marino e Riccotti completano la squadra assessoriale

Domani scade il termine per gli eventuali apparentamenti

-Pubblicità-

SCICLI – Cresce l’attesa a Scicli per il ballottaggio di domenica 26 giugno. Di fronte saranno Mario Marino, sostenuto da cinque liste, e Caterina Riccotti, sostenuta da tre liste.

La campagna elettorale, dopo una breve pausa, ha ripreso con maggiore vigore: i due candidati Sindaco stanno facendo il giro dei quartieri per raccogliere più consensi possibili, nella speranza di avere riscontro nelle urne elettorali.

Stamattina i contendenti alla carica di primo cittadino hanno ufficializzato e presentato alla segreteria comunale i nomi dei due assessori mancati.

Marino ha aggiunto a Ignazio Pagano Mariano, Concetta Portelli ed Elio Tasca i nuovi Concetta Drago e Gianni Falla; mentre Riccotti ha aggiunto a Marianna Buscema, Ignazio Bruno Mirabella e Rosa Anna Paolino i nomi di Emanuele Scala e Armando Fiorilla.

Domani, intanto, scade il termine per la presentazione in Comune degli eventuali apparentamenti. I due competitor non allargheranno le rispettive coalizioni. Marino attingerà solo da Rinascimento, Obiettivo Comune, Siamo Scicli, Libertà Popolare e Scicli al Centro. Riccotti punta tutto sulle tre liste: Start Scicli, IV-PSI e SBiC.

Le liste degli altri candidati Sindaco sconfitti sembrano libere, non hanno indicazioni di voto. Solo Carmelo Vanasia ha dato delle indicazioni alla sua lista “Progetto civico per Scicli” che al primo turno ha incassato oltre 450 voti. Vanasia ha dichiarato a SVN che farà votare Caterina Riccotti.

Le agende dei due candidati Sindaco sono piene di appuntamenti. Mario Marino (38% di voti) e Caterina Riccotti (23% di voti) stanno cercando di sfruttare in pieno ciò che rimane della campagna elettorale.