Anche a Donnalucata un “Mare senza frontiere”

Il servizio predisposto dall’Asp di Ragusa per facilitare l’accesso in spiaggia alle persone con disabilità

-Pubblicità-  

SCICLI – Figura anche Donnalucata tra le località balneari iblee in cui l’Asp di Ragusa avvierà, da venerdì prossimo (1 luglio) e fino al 31 agosto (escluso il giorno di Ferragosto), la quarta edizione di “Mare senza frontiere: accessibilità a tutti”.

Si tratta di un servizio destinato alle persone con disabilità, al fine di facilitare il loro accesso all’arenile, grazie al supporto di figure O.S.S. della “Rti Samot Ragusa Onlus” e “Samot Onlus Pa”.

La postazione attrezzata sarà allestita sulla spiaggia di ponente (Sabir Beach Club) e opererà tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 12:30 e dalle ore 16:30 alle ore 19.

Il servizio mira – spiega l’azienda sanitaria provinciale – a contrastare le barriere architettoniche che spesso impediscono la regolare fruizione degli arenili. Si vuole dare la possibilità ai cittadini che presentano delle difficoltà motorie di accedere senza problemi in spiaggia e in spazi, appositamente adibiti per accogliere, sostenere e soddisfare le loro esigenze”.

Ci troviamo di fronte a un progetto che, sin dal suo primo anno, ha mirato a realizzare percorsi funzionali e accoglienti, con la presenza di due operatori a postazione”, aggiunge l’Asp7.

In questi anni ‘Mare senza frontiere’ ha avuto un grande successo di partecipazione e un forte impatto mediatico, non solo a livello territoriale, ma anche nazionale. Un vero e proprio modello organizzativo, che ha garantito un concreto servizio – conclude la nota – a tutte quelle persone, che non avrebbero potuto, come in passato, usufruire degli arenili e del mare”.