Novità in via F. M. Penna: la chiesa di San Michele diventa sito culturale

Tanit Scicli: “Daremo vita a un percorso unico e affascinante con palazzo Bonelli-Patanè e l’antica farmacia Cartia”

-Pubblicità-

SCICLI – Si amplia il ventaglio delle proposte culturali di Tanit Scicli. L’associazione ha avviato con la Rettoria di San Michele un rapporto di collaborazione per l’apertura alla fruizione culturale dell’omonima chiesa.

A partire da oggi e per tutti i giorni della stagione estiva, dalle ore 10 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 20, le nostre guide – annuncia il presidente di Tanit, Vincenzo Burragatocondurranno i viaggiatori alla scoperta dello splendido edificio barocco di via Francesco Mormina Penna”.

Nella foto Vincenzo Burragato

I visitatori della città potranno così usufruire di una nuova offerta culturale. Grazie all’acquisto di un biglietto cumulativo, ci si avvierà alla scoperta di un percorso unico, capace di illustrare, nel breve volgere di pochissimi metri, tre siti culturali fra i più belli in città: la chiesa di San Michele Arcangelo, appunto, l’antica farmacia Cartia e il palazzo Bonelli-Patané, gestito da Scicli Albergo Diffuso, e già da diverso tempo visitabile in tandem – termina Burragato – con la storica spezieria”.