Scicli: l’ultimo abbraccio a Franco Ruscica

Tantissime le persone presenti ai funerali

-Pubblicità-

SCICLI – Sono stati celebrati stamattina nella chiesa del Santissimo Salvatore di Jungi i funerali di Franco Ruscica, morto domenica scorsa, all’età di 73 anni, a seguito di una malattia fulminante.

A celebrare il rito funebre padre Davide Lutri, che ha rammentato nell’omelia l’impegno di Ruscica per la famiglia e lo sport. I suoi atleti hanno voluto ricordare la figura del loro “maestro” sportivo e di vita, attraverso una breve lettera.

Ciao Franco, hai visto quanta gente è venuta a trovarti!? Siamo proprio in tanti, da tutte le parti della Sicilia. Ancora increduli, ma tutti presenti con dei ricordi in mente. Sì, proprio così – recita il messaggio –, ognuno di noi ha dei ricordi di te che porta e porterà sempre nel cuore“.

La tua semplicità e la tua bontà d’animo – continua la lettera degli atleti – si sono sempre contraddistinte in tutti i settori e in tutte le occasioni. Ti sei preso cura per oltre 30 anni di tutti noi, soprattutto dei più deboli; ti sei sempre messo a disposizione di tutti, anche di chi non si poteva permettere un paio di scarpette; non hai mai escluso nessuno e nessuno hai mai lasciato indietro… La porta della Libertas Scicli è sempre stata aperta a tutti!“.

Sei stato come un padre per tutti noi, un sostenitore, un amico su cui potevamo sempre contare. Le tue urla, i tuoi incoraggiamenti – prosegue il testo – ancora rimbombano nella nostra testa (dai che è finita, gli ultimi 150 metri, anche se poi possibilmente ne mancavano ancora 500), riuscivi coi tuoi modi grintosi a tirare fuori il meglio di ognuno di noi”.

Sempre con la tua famiglia accanto, le tue figlie, i tuoi nipotini e, come dicevi tu, la santa donna di tua moglie – è stato ancora letto – che ti ha sempre sostenuto, supportato in tutto quello che hai fatto con tanto amore“.

Tutti noi, tutta Scicli, oggi piange un grande uomo, un uomo che si è speso con tutte le proprie forze, amore, passione e sudore e che, attraverso risultati sportivi agonistici propri e dei suoi atleti, di ogni tipo ad ogni livello – prosegue l’intervento a firma degli atleti -, ha dato lustro alla città, portando Scicli in alto più e più volte! Silenziosamente in cambio di nulla se non semplicemente di poter correre!“.

Oggi hai smesso di farlo per sempre tra di noi, ma sicuramente lo farai liberamente in paradiso… Aiutaci a colmare il grande vuoto che stai lasciando, anche se siamo certi – conclude il messaggio – che sei e sarai sempre con noiGrazie Franco, grazie da tutti noi, da tutta Scicli e da tutto il mondo dell’atleticaTutti i tuoi atleti“.

Un lungo applauso ha accompagnato l’uscita del feretro dalla chiesa; tanta la commozione per un uomo la cui passione era l’atletica.