Cava d’Aliga: enorme cumulo di rifiuti in via del Mare, si cercano i responsabili

Il sindaco Marino alza la voce: “Episodio inaccettabile”. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per risalire agli autori

-Pubblicità-

SCICLI – Un enorme cumulo di rifiuti, talmente esteso da indurre i residenti a segnalarlo immediatamente alle Forze dell’ordine.

In via del Mare a Cava d’Aliga sono arrivati Capitaneria di Porto, Carabinieri e Polizia Municipale per verificare di presenza l’entità del reato ambientale commesso e avviare le indagini per risalire agli autori. Sarebbe stato visto, inoltre, un mezzo da cui sarebbe stato scaricato illecitamente il quantitativo di spazzatura.

L’area è stata sottoposta a sequestro e la Procura della Repubblica ne ha disposto l’affidamento in custodia al Comune di Scicli.

Sul posto anche il sindaco Mario Marino che ha usato parole di condanna: “Scicli è terra di donne e uomini perbene e di buona volontà. Per questo è inaccettabile che si verifichino episodi del genere; quanto successo è grave”.

Siamo fiduciosi – aggiunge il primo cittadino – che l’attività dagli inquirenti possa riuscire a individuare i responsabili di questo reato ai danni dell’ambiente”.

“Fortunatamente, nel nostro territorio – continua Marino – non assistiamo ai cumuli di rifiuti che invece sono riscontrabili in altri Comuni della Provincia. In questo senso, ringrazio il personale della Tech che, con abnegazione, si impegna a mantenere pulito il nostro territorio. È qui che serve la collaborazione di tutti, in primis dei cittadini. Faccio affidamento al loro senso di responsabilità”.

Continueremo a lavorare in stretta sinergia con la Polizia Locale e le Forze dell’Ordine. Questa Amministrazione – conclude il Sindaco – ha e avrà tolleranza zero verso chi inquina il nostro territorio”.