Scicli: Marino riporta a galla la piscina comunale

Nel pomeriggio il Sindaco ha annunciato l’avvio delle procedure per l’affidamento dei lavori di progettazione della struttura

Nella foto il luogo individuato per la realizzazione della piscina comunale
-Pubblicità-    

SCICLI – Riprendono quota le probabilità di vedere un giorno al Villaggio Jungi la famigerata piscina comunale. Di essa non se n’era più saputo nulla, fino ad oggi pomeriggio.

A riportare l’argomento in primo piano è stato direttamente il sindaco Mario Marino, parlando delle possibilità di migliorare aree e strutture sportive esistenti e costruirne di nuove per dare nuova linfa allo sport locale.

Sono state avviate – commenta Marino – le procedure di gara per l’affidamento dei servizi di architettura, ingegneria e geologia, ovvero i lavori di progettazione”. Una dichiarazione che suona come una rassicurazione per quanti vorrebbero finalmente praticare nuoto direttamente a Scicli, senza spostarsi in altre località.

Il primo cittadino è dell’idea che una piscina comunale “andrebbe ad accrescere l’offerta sportiva e darebbe ulteriore stimolo allo sviluppo del popoloso quartiere di Jungi. L’affidamento dei lavori di progettazione è un importante passo in avanti che l’intera comunità attendeva da oltre due anni e che finalmente è stato compiuto”.

Nella foto Mario Marino

È fondamentale ricordare – aggiunge Marino – l’attività istituzionale posta in essere dall’ex deputato regionale Orazio Ragusa per l’ottenimento del finanziamento di 1.080.000 e l’attività degli uffici comunali per la prosecuzione dell’iter per la realizzazione dell’opera”.

Affrontata la realizzazione della piscina comunale, il Sindaco annuncia pure la partecipazione del Comune al bando “Sport e Periferie 2022”, che mira alla realizzazione e alla rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica e anche per il contestuale sviluppo sociale.

Qualora si riuscisse ad accedere al finanziamento, l’amministrazione comunale destinerebbe i fondi allo stadio “Ciccio Scapellato”, prevedendo degli interventi di ristrutturazione dei campetti da tennis e del campo da calcio, nonché delle relative strutture al loro servizio.

Nello specifico – illustra il Sindaco – vorremmo eseguire dei precisi interventi: due piccole tribune per gli spettatori; i bagni per il pubblico; un nuovo locale adibito a deposito; una struttura destinata a palestra; un servizio-spogliatoio per disabili (con relativa eliminazione delle barriere architettoniche); l’impianto elettrico, quello fotovoltaico, solare e termico, la climatizzazione, il sistema idrico e fognario; un campo da bocce e uno da padel; il rifacimento della pavimentazione dei campi da gioco e della recinzione; la sistemazione dello spazio verde e dell’area esterna.

L’importo complessivo del progetto ammonta a € 267.000, a cui il Comune di Scicli parteciperà con una quota di cofinanziamento pari al 15% della spesa complessiva (€ 40.050,00).

Insieme agli assessori Ignazio Mariano Pagano e Gianni Falla, mi preme fortemente ringraziare gli uffici comunali per l’attività posta in essere. In questi cento giorni di azione amministrativa, molto è stato fatto e tanto ancora dovrà essere realizzato per la comunità”, ha affermato ancora Marino.

“Tra gli obiettivi iniziali che ci eravamo posti vi erano anche la necessità di non perdere più i finanziamenti regionali, statali ed europei, utili allo sviluppo della nostra comunità, e il completamento dell’iter – conclude il Sindaco – delle opere già programmate precedentemente e da troppo tempo bloccate”.