Scicli città dei presepi: sette meraviglie in un solo percorso

Tour guidato per ammirare le creazioni artistiche e artigianali dei privati che rendono omaggio alla Natività

-Pubblicità-    

SCICLI – Non c’è Natale a Scicli senza “Le vie dei presepi”. Viene riproposta dal Comune una delle manifestazioni natalizie più apprezzate dai turisti e visitatori che decidono di trascorrere le Feste in città.

Ieri sera a palazzo Spadaro, durante la conferenza stampa sul Natale, l’amministrazione comunale, rappresentata in sala dal sindaco Mario Marino e dagli assessori Elio Tasca e Gianni Falla, ha mostrato all’uditorio la nuova brochure (stampata in 5 mila copie) dell’itinerario.

La brochure in formato digitale con gli orari di apertura, le vie, i numeri civici e i contatti telefonici per visite on-demand

Un tour guidato ai presepi nelle chiese e nelle abitazioni private, durante cui ci sarà da stropicciarsi gli occhi alla vista delle pregevoli creazioni artistiche e artigianali, realizzate da famiglie e privati per omaggiare la Natività.

Nella foto Gianni Falla

I siti visitabili lungo il percorso – ha spiegato l’assessore Falla – sono sette. Si parte con il presepe di San Bartolomeo, custodito nell’omonima chiesa, quello di ‘Chiafura’, in via Tasca, e il lavoro della famiglia Caruso, in via Parini. In elenco anche la grotta di don Carmelo, in via Timponello, e quella delle Cento Scale, in via Dolomiti”.

“E non è finita qui. Da quest’anno – conclude Falla –, sarà allestita una mostra di presepi a palazzo Spadaro, in via Mormina Penna, con pezzi provenienti da tutto il mondo e una sezione dedicata ai pani e ai dolci tipici dell’area iblea. Infine un presepe realizzato in cartapesta vi aspetta in via Botte.