Più nero che verde, periodaccio per lo Scicli Sporting Club

I ragazzi di Simone Giannì affondano al geodetico di Jungi nell’ultima gara casalinga del 2022

Una fase della partita (foto scattata da Ottavio Modica)
-Pubblicità-    

SCICLI SPORTING CLUB  5

CITTA’ DI ROSOLINI  8

(pt 2-2)

Scicli Sporting Club: Alfieri, Lucifora, Trovato (k), Ficili,  Dongola,  Donzella, Denaro, Giannì, Pellegrino, Padua, Scifo, Re. Allenatore: Giannì.

Città Di Rosolini: Lucifora, Battaglia, Latino, Ciccazzo M., Alessandrà (k), Spatola, Agosta, Gennaro, Scollo, Giuga, Ciccazzo L. Allenatore: Ranno.

In grassetto i giocatori dei quintetti iniziali.

Arbitri: Campione di Enna e Granata di Acireale.

Marcatori: 13’ pt Giannì, 24’ pt Scifo, 27’ e 28’ pt Latino; st 7’ Latino, 9’ e 13’ Gennaro, 19’ Dongola, 21’ Latino, 25’ Re, 28’ Gennaro, 29’ Lucifora, 30’ Gennaro.

Note: situazione falli pt 4-6; st 2-2. Al 22’ pt Scifo calcia sopra la traversa un tiro libero.

CALCIO A 5 – I ragazzi di mister Ranno si impongono con un perentorio 5-8. Quaterne per Latino e Gennaro. La compagine ospite ha tirato fuori una prova sopra le righe, chiudendo ogni spazio ai padroni di casa e colpendo in modo inflessibile.

La vittoria della squadra rosolinese assume una notevole importanza in quanto ottenuta in rimonta, dopo essere andata sotto di due gol nel primo tempo.

Nella prima parte della gara lo Scicli Sporting Club ha sbagliato anche un tiro libero con Scifo; poi, sono gli ospiti a prendere le redini del gioco e rimontare le reti si svantaggio con il guizzante Latino. Primo tempo si chiude sul 2-2 e con tante emozioni.

Le squadre schierate a centrocampo prima del fischio di inizio (foto scattata da Ottavio Modica)

La prima metà del secondo tempo segue lo stesso tema del finale del primo, con tre marcature in tredici minuti per gli ospiti.

Sul 2-5 mister Ranno ordina ai suoi un pressing alto e le realizzazioni di Dongola, Re e Lucifora non cambiano gli equilibri tattici degli ospiti che vanno a segno senza difficoltà, agevolati dalla scelta “suicida” del portiere di movimento dei padroni di casa.

Al fischio finale il tabellone segna il risultato di 5-8, che premia gli ospiti che fanno un bel balzo in classifica, mentre i locali in virtù dei risultati odierni precipitano nella zona calda della graduatoria.

Sconfitta pesante, dura da digerire. Doveva essere la partita della svolta per i padroni di casa, per salutare nel modo migliore l’anno 2022 davanti ai propri sostenitori.

Il campo, invece, ha emesso un altro verdetto, non facile da accettare. Bocche cucite in casa locale. La squadra vista in campo è apparsa priva di mordente, di idee e di concentrazione. Un male nero sta affliggendo la compagine neroverde che ben presto è chiamata a cambiare atteggiamento se vuole raggiungere la salvezza.

Gli altri risultati della dodicesima giornata di andata:

Carlentini Calcio – Città di Adrano C5 1-5
Città di Leonforte – Siac Messina  1-1
Domenico Savio –Sicilgrassi C5  2-2
La Madonnina – Montalbano  7-6
PGS Vigor San Cataldo – Società Calcistica Gela  2-2
Viagrande C5 – Barcellona Futsal 3-7

La classifica:

Soc. Calcistica Gela  28
PGS Vigor San Cataldo  28
Città di Adrano C5  24
Carlentini Calcio  22
Sicilgrassi Acireale  20
Città di Leonforte  17
Montalbano Elicona  15
Viagrande C5  14
Barcellona Futsal  13
Città di Rosolini  13
Scicli Sporting Club  12
La Madonnina Belpasso  10
Domenico Savio Messina  10
Siac Messina  9

Ottavio Modica