Verso il Carnevale 2023, cosa ci aspetta a Scicli

Dal 18 al 21 febbraio la 43ª edizione del “Carnaluvari ra stratanova”

-Pubblicità-    

SCICLI – Meno di un mese all’evento più colorato e divertente dell’anno. Il 2023 segnerà il grande ritorno dei festeggiamenti del carnevale. L’ultima edizione tenutasi a Scicli è stata nel 2020, qualche settimana prima che in Italia scoppiasse la pandemia da Covid-19.

Per due anni si è rinunciato a maschere, coriandoli e sfilate, ma l’attesa è quasi finita. Rimane ormai da pazientare fino al 18 febbraio, quando scatterà la “quattro” giorni di festa. Sarà allora che tutti vedremo il risultato finale del lavoro che Prismart, insieme ad altre associazioni locali, sta portando avanti da mesi.

Sono gli stessi organizzatori ad aggiornarci sull’allestimento della manifestazione: “L’intelaiatura della 43esima edizione del ‘Carnaluvari ra stratanova è già pronta”.

Chi si sta occupando dei preparativi ci dà anche qualche piccola anticipazione sul programma. “Abbiamo confermato – dichiarano – le coloratissime e partecipate parate, la musica e i giochi per bambini. Previste pure alcune sorprese che al momento non vogliamo svelarvi”.

Tra le novità di quest’anno c’è ‘Il Carnevale Verde’. “Si tratta di un ambizioso progetto – spiega l’associazione Prismart – che nasce grazie alla collaborazione con Baby Planet Scicli e Mangrovia e prevede dei laboratori, dedicati ai più piccoli, in cui svolgere attività ricreative, finalizzate alla sensibilizzazione e al rispetto ambientale. Al contempo, noi ci impegniamo a sviluppare un evento ecosostenibile, plastic free”.

La nuova edizione è incentrata sul ‘Circo’. Questo è il tema da cui, grandi e piccoli, potranno prendere spunto per partecipare alla ‘Sfilata delle Mascherine’ (da 0 a 12 anni) e al V° ‘Premio delle Migliori Maschere’. È inoltre confermata – prosegue l’organizzazione – la collaborazione con l’associazione Tecne99 che, dopo i successi delle scorse edizioni, proporrà nuovamente ‘La Korrida’”. 

Lo staff del Carnevale di Scicli annuncia che nei primi giorni di febbraio verrà indetta una conferenza stampa, durante cui verrà svelato il resto del programma.