Scicli, “Q. Cataudella”: le lezioni più importanti in auditorium

Domani e giovedì gli studenti parteciperanno a due appuntamenti: si parte con un incontro con il presidente del Tribunale di Ragusa, Francesco Pitarresi; il giorno seguente previsto un seminario su “Bullismo e Cyberbullismo”

-Pubblicità-    

SCICLI – Studenti in auditorium per sensibilizzare loro a tematiche delicate e importanti della società di oggi. L’istituto “Quintino Cataudella” da anni adotta con successo questa metodologia, organizzando seminari con ospiti di spessore. Lo ha fatto con particolare frequenza in questo mese, riprendendo il cammino che si è interrotto con lo scoppio della pandemia.

La scuola del preside Enzo Giannone ha stilato per il mese di marzo un calendario fitto di appuntamenti, nell’ambito del progetto “Educazione alle legalità”: diversi si sono già svolti, altri due sono in programma nei prossimi giorni.

Domani, mercoledì 29 marzo, il presidente del Tribunale di Ragusa, Francesco Pitarresi, incontrerà gli studenti delle classi quarte e della 5ª B del Liceo Scientifico.

Il giorno seguente (giovedì 30 marzo) si svolgerà, invece, un seminario sul tema “Bullismo e cyberbullismo”, durante cui parteciperanno le classi terze e la 2ª B Liceo Scientifico. Al tavolo dei relatori si accomoderanno Ferdinando Vadalà, sostituto Procuratore della Repubblica di Ragusa, Giuseppe Raffa, pedagogista coordinatore ambulatorio antibullismi Asp 7, e il capitano Achille Curcio, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Modica.

Entrambi i momenti, programmati dalle ore 9.30 alle ore 11.10 nella sede centrale di viale dei Fiori, saranno coordinati dalle professoresse Marcella Cinconze e Giusy Carnemolla.