Scicli, ancora un viaggio “A Cavallo del Tempo”

La città prima e dopo il terremoto del 1693

107
-Pubblicità-

SCICLI – Per il secondo anno consecutivo il “Centro Studi e Documentazione Città di Scicli” ricorderà il terribile sisma dell’11 gennaio 1693, l’evento catastrofico che rase al suolo gran parte del sud-est siciliano. Lo farà il prossimo venerdì 10 gennaio, alle ore 18.30 nella chiesa di San Michele, con un incontro culturale dal titolo “A Cavallo del Tempo – Scicli prima e dopo il terremoto del 1693”. La conferenza, moderata da Vincenzo Burragato, sarà arricchita dagli interventi di Mariangela Rizza, Giovanni Agolino e dallo storico dell’arte Paolo Nifosì. L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Tanit Scicli, la Rettoria di San Michele Arcangelo e il Vicariato Foraneo di Scicli, patrocinato dal Comune di Scicli.