Scicli, Marino nel mirino del PD

“Ad una città sporca e nuovamente invasa da discariche abusive, lungo tutto il comprensorio, adesso si aggiunge la beffa dell'aumento delle bollette Tari”

-Pubblicità-    

SCICLI – Il sindaco Mario Marino finisce nel mirino del Partito Democratico. Il PD è intervenuto, con un breve comunicato stampa, sul recente aumento della tassa sui rifiuti.

“Mentre a Milano Salvini parla di flat tax per abbassare le tasse (ai ricchi) e di sforamento degli obblighi di bilancio, per diminuire l’impatto delle bollette su famiglie e imprese – si legge nel documento -, a Scicli il sindaco leghista Marino gioca d’anticipo e aumenta del 10% la Tari ai suoi concittadini”.

Il PD aggiunge: “Ad una città sporca e nuovamente invasa da discariche abusive lungo tutto il comprensorio – riporta la nota -, adesso si aggiunge la beffa dell’aumento delle bollette”.

“In mezzo a tutto ciò, registriamo il fallimento di cinque anni di politiche regionali sui rifiuti, durante i quali l’ex presidente Musumeci ed i suoi accoliti – conclude la nota – non hanno saputo far fare alla nostra Regione un solo passo avanti per risolvere l’annoso problema”.