Raccolta rifiuti a Scicli, cambia la ditta

La Impregico subentra alla Tech Servizi. La nuova impresa continuerà nel solco della precedente gestione

-Pubblicità-    

SCICLI – Gestione rifiuti a Scicli e borgate, la ditta “Impregico” è subentrata alla Tech Servizi. Il cambio è avvenuto da circa 20 giorni. L’impresa subentrante continuerà il lavoro della precedente gestione.

Proprio ieri “Impregico” e numerosi cittadini sono stati impegnati in una pulizia in contrada Zagarone, dove è stato svolto un intervento di scerbatura e di raccolta ingombranti.

In qualità di primo cittadino – ha detto Mario Marino -, esprimo il più sincero ringraziamento verso le lavoratrici e i lavoratori della Impregico che, con abnegazione, stanno svolgendo al meglio il proprio servizio. Grazie anche alle squadre di volontari, che hanno organizzato e contribuito, in maniera determinante, sia all’iniziativa di ieri che di quelle svolte durante il periodo estivo”.

Il capo dell’amministrazione comunale si sofferma sul problema della raccolta rifiuti che investe l’intera Sicilia.

Come è noto da mesi, la Sicilia – dichiara il Sindaco – sconta un gravissimo problema legato al conferimento in discarica dei rifiuti, in particolare della frazione del secco. La chiusura delle discariche prima e le limitazioni sul conferimento imposte ai Comuni poi, hanno avuto una conseguenza diretta anche sulla raccolta dei rifiuti in tutte le città siciliane”.

Nel caso di Scicli aggiunge Marino -, si è riusciti a garantire la raccolta dei rifiuti presso le utenze domestiche e commerciali e, gradualmente (entro i limiti di quanto è possibile conferire come Ente Comune) si sta procedendo con la bonifica di tutte le discariche abusive presenti sul territorio”.

Nella foto Mario Marino

Il Sindaco spiega che “non appena queste limitazioni verranno meno, sarà molto più facile e rapido rimuovere queste discaricheIl problema centrale è che queste non dovrebbero assolutamente esistere“.

“Motivo per cui, rivolgo– termina Marino -, ancora una volta, un appello ai cittadini, affinché non abbandonino in maniera indiscriminata i rifiuti e svolgano correttamente la raccolta differenziata. In questo senso, l’azione di repressione al fenomeno delle discariche abusive è e sarà massima, in piena sinergia con le forze dell’ordine e la Polizia locale”.