“L’iter del porticciolo di Donnalucata non è insabbiato”

L’on. Orazio Ragusa fa sapere che proseguono le analisi di caratterizzazione ambientale dei materiali di dragaggio: “Il percorso è articolato e complesso"

Foto repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Sulla messa in sicurezza del porticciolo di Donnalucata sembrano esserci novità sostanziali.

Stanno proseguendo le analisi di caratterizzazione ambientale dei materiali di dragaggio, prelevati nelle scorse settimane dallo scalo di alaggio”. Sono le parole pronunciate in queste ore dal deputato regionale Orazio Ragusa a proposito del porticciolo donnalucatese.

L’assessorato regionale per le Infrastrutture ha già consegnato i materiali all’assessorato regionale all’Ambiente che ha avviato l’iter di riconoscimento degli stessi materiali.

Da ciò dipenderà -spiega Ragusa- l’avvio degli interventi sul posto per eliminare in via definitiva il fondo sabbioso”. Ragusa cerca di rassicurare tutti dopo gli allarmi lanciati dal Partito Democratico rispetto al presunto abbandono dell’infrastruttura.

Nella foto Orazio Ragusa

Nessuno ha dimenticato il porticciolo di Donnalucata –continua l’on. Ragusa– e la sua valenza per la marineria e i diportisti. Subito dopo che sarà compiuto questo passaggio, saranno messi a bando gli interventi per la messa in sicurezza. Quindi, nessun allarme, ma solo la prassi da seguire nel contesto di un iter, purtroppo, molto lungo e articolato, il tutto reso più complesso dall’attuale situazione emergenziale con riferimento al Covid. Pungoli senz’altro positivi quelli che arrivano anche dagli amici del Pd”.

Cerchiamo di andare avanti -chiude Ragusa- con spirito propositivo sapendo che la strada percorsa è stata la migliore possibile e che dobbiamo tutti assieme operare in sinergia per garantire risposte importanti alla nostra comunità, come abbiamo sempre cercato di fare in tutti questi anni”.