Discariche abusive e crisi idrica, Lega Scicli: “Un’estate da dimenticare”

Denunciate la presenza di rifiuti abbandonati nel territorio e le gravi perdite d’acqua in città e nelle borgate

-Pubblicità-

SCICLI – Il segretario cittadino Pierluigi Aquilino, il Consigliere comunale Enzo Giannone e il coordinatore provinciale Salvo Mallia sono i firmatari di un documento di accusa nei confronti dell’amministrazione comunale.

Per i tre esponenti della Lega è “un’estate da dimenticare, un duro colpo alla quotidiana vita dei cittadini sciclitani, del turismo e di tutto territorio già penalizzato, di suo, dall’emergenza Covid”. Aquilino, Giannone e Mallia si soffermano sulla gestione della raccolta dei rifiuti urbani.

Nella foto Pierluigi Aquilino

E’ un disastro annunciato da tempo. L’intero territorio –evidenzia il partito di Salvini– martoriato dalle numerose discariche abusive sparse dappertutto, soprattutto nelle borgate. Rifiuti lasciati sui bordi di molte strade comunali che, sebbene il cittadino può essere incivile, l’ente comunale, comunque, ha il dovere di garantire la pulizia delle strade dai rifiuti che sono causa anche di malattie gravi. Un biglietto di benvenuto vergognoso per chi visita il nostro territorio”.

Nella foto Enzo Giannone

La Lega tocca un altro tasto delicato: la crisi idrica. “Non da meno è l’emergenza idrica in tutto il territorio che ha lasciato un segno pesantissimo nella vita dei cittadini costretti a recuperare i bidoni per prendere dell’acqua in due soli autobotti. Un sistema disastroso che ha obbligato i cittadini, necessariamente, a ordinare l’acqua dalle autobotti private, pagando ciò che invece gli spetta di diritto: l’acqua, appunto. Di fatto i cittadini hanno pagato l’acqua per ben due volte. Un calvario senza precedenti, solo in tempi di guerra. Per le vie della città e nelle borgate troviamo ovunque perdite di acqua in attesa di riparazioni che durano giorni anche mesi”.  

La Lega di Scicli invita l’Amministrazione “a trovare soluzioni urgenti e incrementare il personale per garantire, ogni giorno, tutti i servizi necessari e dovuti, soprattutto in questo periodo estivo con i turisti che visiteranno i nostri siti conosciuti in tutto il mondo”.