A Scicli un busto in bronzo in ricordo del giudice Severino Santiapichi

L’opera è stata realizzata dal maestro Salvatore Denaro e verrà installata nella rotatoria di corso Mazzini, di fronte largo Gramsci

SCICLI – Guarderà verso piazza Italia e il colle San Matteo il busto in bronzo del giudice sciclitano Severino Santiapichi. Il monumento commemorativo sarà installato all’interno della rotatoria di fronte a largo Gramsci, all’intersezione tra corso Mazzini e corso Umberto I°.

L’opera, alta 50 centimetri e fissata su un piedistallo in pietra locale di calcare duro, è stata realizzata dal maestro Salvatore Denaro e verrà svelata alla città giovedì 26 maggio, alle ore 11.

In occasione della cerimonia di inaugurazione è stata annunciata la presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Oltre al governatore regionale, al sindaco Enzo Giannone e ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, sono state invitate a partecipare le più alte cariche Istituzionali della Provincia. Sarà presente anche il Vicario foraneo di Scicli, padre Ignazio La China, che benedirà la scultura.

I promotori dell’iniziativa, ovvero l’associazione Primo Maggio di Jungi, hanno voluto organizzare un evento sobrio.

Nella foto (di repertorio) Concetto Restivo

Un particolare pensiero – commenta il presidente del gruppo Concetto Restivolo rivolgiamo alla vedova e al figlio del giudice Santiapichi. La loro vicinanza ed il loro aiuto concreto sono stati di conforto perché venisse portato a compimento la realizzazione del progetto”.