Diritti e tutela degli animali, parla Resi Iurato

SPAZIO ELETTORALE A PAGAMENTO - Si ricandida con Laboratorio Scicli per un "nuovo" scranno a palazzo di città

Nella foto Resi Iurato con Angel, cucciola trovata sul territorio con la mandibola rotta e adottata a Scicli

SCICLI – In tema di diritti e tutela degli animali la Consigliera comunale uscente Resi Iurato illustra nove punti d’intervento.

– Attiveremo la Consulta per la Tutela degli Animali, come previsto nel Regolamento Tutela Animali, approvato in Consiglio Comunale nel 2018 all’unanimità.

– Miglioreremo la gestione del randagismo e il controllo delle colonie feline, potenziando l’ufficio comunale Diritti Animali per far fronte ai casi di abbandono.

Vigileremo, di concerto con le forze dell’ordine, sul rispetto della normativa vigente, costantemente disattesa, per prevenire i reati di maltrattamento a danno degli animali.

– Obiettivo importante sarà quello di dotarsi di un canile/gattile comunale che venga dato in gestione alle associazioni animaliste (tramite bando pubblico) presenti sul territorio. Il canile dovrà avere al suo interno anche un servizio ambulatoriale veterinario per la cura e la sterilizzazione di cani e dei gatti, così da prepararli all’adozione.

– Creeremo sul sito istituzionale una sezione dedicata all’adozione dei cani e dei gatti abbandonati.

– Organizzeremo delle giornate sull’adozione degli animali ospiti del rifugio e lavoreremo per creare una cultura dell’accoglienza. Chi adotterà un cane o un gatto del nostro canile/gattile sarà aiutato per le prime cure veterinarie che la famiglia affidataria dovrà affrontare.

– Avvieremo una campagna di sterilizzazione dei cani e dei gatti di proprietà tramite un bando pubblico a cui si accede in base all’ISEE, in modo da evitare il delittuoso gesto dell’abbandono di cucciolate indesiderate che mortificano il nostro territorio.

– Promuoveremo la convenzione con le guardie zoofile, al fine di implementare il controllo sul territorio. Le Guardie Zoofile avranno il compito di verificare la presenza del microchip e interverranno sui casi di maltrattamento. Vigileranno, inoltre, sull’attuazione del Regolamento Tutela Animali.

– Lavoreranno in sinergia con la Polizia Municipale e le associazioni animaliste convenzionate con il Comune.