Videosorveglianza, il Ministero dell’Interno seleziona Scicli

Parere favorevole al progetto presentato dal Comune

-Pubblicità-    

SCICLI – C’è pure Scicli tra i cinque Comuni iblei che hanno ottenuto l’ok ai progetti di estensione delle reti di videosorveglianza.

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica (presieduto dal prefetto di Ragusa, Giuseppe Ranieri, e a cui hanno partecipato i vertici delle forze di polizia), ha espresso parere favorevole alle proposte, avanzate da Ragusa, Vittoria, Comiso, Modica e, appunto, dalla cittadina cremisi, e selezionate quindi dal Ministero dell’Interno per l’ammissione al finanziamento.

I programmi, finanziati con i fondi previsti dal Programma Operativo Complementare (Poc) “Legalità” 2014-2020, prevedono l’installazione di telecamere e relativi sistemi di monitoraggio, finalizzati a incrementare il livello di sicurezza urbana.

Nello specifico si punta a rafforzare il controllo del territorio in zone ritenute particolarmente sensibili, perché insistenti nei centri cittadini o, comunque, interessate da fenomeni di criminalità, frequenti atti vandalici o presenza di edifici strategici quali, ad esempio, le scuole.