Scicli, massima attenzione sulla disabilità

In Municipio si lavora per migliorare la risposta ai bisogni delle persone diversamente abili, favorendo la loro inclusione e autonomia nel contesto sociale

-Pubblicità-    

SCICLI – Il Consiglio comunale aperto di lunedì sera sembra aver acceso una luce fissa (almeno sono queste le sensazioni che si hanno nell’ascoltare le dichiarazioni della giunta municipale) sul mondo della disabilità.

A palazzo “Palle” c’è la volontà di migliorare la risposta ai bisogni delle persone diversamente abili, favorendo la loro inclusione e autonomia. 

Per farlo l’amministrazione Marino sta cercando di predisporre azioni concrete, come per esempio l’avvio della procedura per istitutire il Garante per i diritti, una figura che coordinerà l’Osservatorio comunale sulla condizione dei disabili.

Nella foto Mario Marino

A tal proposito fanno ben sperare le ultime parole arrivate dal Sindaco: “A Scicli si apre una nuova grande stagione di inclusione che si colloca all’interno del processo di potenziamento delle politiche sociali da noi avviato in questi mesi”.

La figura del Garante – spiega Marino – andrà a coordinare i lavori del futuro osservatorio comunale e con essa lavorereremo in stretta sinergia. Avrà l’obiettivo di promuovere l’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita sociale delle persone disabili, per giungere a una loro reale inclusione nella vita cittadina”.

Le funzioni e le competenze del Garante, nonché dell’osservatorio Comunale, saranno disciplinate da un apposito regolamento comunale che sarà sottoposto a dibattito e voto in Commissione e poi Consiglio. Questa battaglia sociale e di civiltà – termina il primo cittadino – non può non trovare la massima sinergia e compattezza politiche. Lo dobbiamo alla nostra città”.