Due sciclitani sorpresi a rubare in un’abitazione a Modica

Erano riusciti a forzare il portone di ingresso e a introdursi all’interno della casa, quando è intervenuta la Polizia di Stato

-Pubblicità-

SCICLI – I poliziotti del Commissariato di Modica, sabato scorso, hanno arrestato in flagranza di reato due soggetti sciclitani, ritenuti responsabili in concorso tra loro di tentato furto aggravato.

I ladri erano riusciti a forzare il portone di ingresso e a introdursi all’interno di un’abitazione a Modica, quando sono stati sorpresi da una volante della Polizia di Stato, che preallertata dai vicini di casa si era recata immediatamente sul posto.

Su disposizione dell’Autorità giudiziaria competente, i due soggetti sono stati messi agli arresti domiciliari.

All’udienza di convalida, tenutasi lunedì (9 maggio), il Giudice delle indagini preliminari ha convalidato l’arresto, confermando per un indagato i domiciliari, mentre per l’altro sono state disposte le misure cautelari dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e di dimora nel comune di residenza. Inoltre, il Giudice ha stabilito per il soggetto sottoposto ai domiciliari la revoca del reddito di cittadinanza.