Venticinque anni di Settecolli Scicli

Venne fondata il 2 luglio del 1997. Festeggiato, nei giorni scorsi, l’importante traguardo. Per la società sciclitana è stata l’occasione anche per riflettere sul passato e pensare agli obiettivi futuri

-Pubblicità-

SCICLI – Un quarto di secolo di attività per l’Asdc Settecolli di Scicli. Inizia ufficialmente il 2 luglio 1997 la storia dell’Associazione Sportiva Dilettantistica che ha festeggiato l’importante traguardo dei suoi primi 25 anni di vita, venerdì sera, in un noto locale della riviera sciclitana.

Un’occasione per celebrare la propria storia, per riflettere sul passato e pensare agli obiettivi futuri e per dare corso alla prima assemblea ordinaria dei soci dell’associazione sportiva per l’anno sociale 2022/2023.

Tra i punti all’odg, la programmazione delle nuova stagione sportiva per le attività federali, oltre alle discipline già consolidate, quali il “Torball” e lo “Showdown”. Nell’occasione si è deciso che, dal prossimo mese di settembre, si inizia con la nuova disciplina del “Blin tennis” (variante per non vedenti del tennis per normodotati, che si differenzia da quest’ultimo per alcuni aspetti, a cominciare dalla pallina stessa che, oltre ad avere un sonaglio, è più grande rispetto a quella tradizionale: nove centimetri di diametro anziché cinque).

Con molta soddisfazione il presidente Roberto Barone ha affermato: “È stato possibile raggiungere questo importante traguardo grazie all’impegno e serietà di ogni singolo socio. La scommessa iniziata 25 anni fa è stata vinta”.

Nella foto Roberto Barone

C’è ancora molto da fare, ma ad oggi – prosegue Barone – i fatti parlano chiaro e i risultati conseguiti ci riempiono di orgoglio. Tanto per citare le più importanti, oggi siamo la società sportiva in ambito Regionale con più atleti giovani, siamo riusciti a coinvolgere i familiari e grazie alla loro collaborazione riusciamo a creare un servizio accompagnamento per coprire il territorio ibleo”.

Lo stesso con molta enfasi ha continuato: “Molti atleti scelgono di far parte del gruppo perchè credono nei nostri valori e nel progetto associativo e sportivo. Per ultimo ma non ultimo, a ricoprire la carica federale più alta in grado ambito regionale, cioè di ‘Delegato Regionale’, è il nostro socio Alessandro Carfì, nonchè tecnico per la squadra di Torball”.

Nella foto Alessandro Carfì

“Il percorso sportivo continua e stavolta – conclude il presidente – non è più una scommessa ma una certezza”.

Nell’occasione, è stata molto gradita da parte dei soci, la presenza dell’assessore allo Sport Gianni Falla e dell’assessora allo Sviluppo economico Concetta Portelli, per quanto concerne l’amministrazione comunale.

Mentre, la presidente del Consiglio, Desirè Ficili, per impegni familiari non è potuta essere presente, ma, telefonicamente, si è dimostrata molto vicina rendendosi partecipe alla  “mission” della società.

Si è registrata, anche, l’apprezzata presenza dell’on. Orazio Ragusa, che, oltre, ad elogiare gli atleti per gli ottimi risultati conseguiti nella stagione 2021/2022, ha dato la sua ampia disponibilità per tutto quello che lui può dare in termini sportivi in previsione dell’imminente ripartenza delle attività agonistiche, per la stagione 2022/2023.

A chiudere la serata naturalmente la torta con la candela con il numero 25 ed un brindisi augurale fra tutti i convenuti.

Ottavio Modica