Lutto per lo sport sciclitano: è morto Franco Ruscica

Si è spento oggi pomeriggio, all’età di 73 anni, dopo una breve malattia

-Pubblicità-    

SCICLI – Lo sport sciclitano è in lutto. Si è spento oggi pomeriggio, intorno alle ore 17, Franco Ruscica. Lo ha fermato una malattia fulminante che non gli ha lasciato scampo. Avrebbe compiuto 74 anni a novembre.

Ruscica, personaggio molto noto, è stato un appassionato di corsa, dedicatosi per oltre 30 anni alla formazione di giovani atleti locali, attraverso la storica società di atletica Libertas Scicli.

Sotto la sua direzione si sono affermati corridori come Tony Liuzzo e Lorenzo Bonincontro.

Ruscica resta una icona dello sport sciclitano e non solo. Si allenava in strada, seguito da un gruppo sempre più numeroso di atleti locali, in vista delle gare nazionali. Il suo nome era conosciuto anche fuori l’Italia. Aveva partecipato a diverse maratone, su tutte quella di New York e Berlino.

Diversi i post sui social a lui dedicati, molti dei quali dei suoi ex allievi. Lorenzo Bonincontro è tra questi: “E così ci hai lasciati… di corsa! D’altronde non poteva essere diversamente. Ma almeno potevi darci il tempo di capire bene cosa stesse accadendo!”.

Nella foto Franco Ruscica e Lorenzo Bonincontro

Il dolore – continua Bonincontro – è così tanto da non riuscire ad esprimere cosa sto provando! Con te va via una parte di me, una parte della mia vita vissuta con te in lungo e in largo per l’Italia a correre”.

Per certi aspetti hai fatto da padre e lasci un vuoto incolmabile… Anche per tutti i ragazzi, grandi e piccoli, della Libertas Scicli – conclude –  che a te si erano affidati non solo come allenatore, ma anche come genitore, sostenitore ed educatore, perché tu sei sempre stato tutto ciò per loro!