Lavori di utilità collettiva e aiuti economici, piano di intervento dell’amministrazione Marino

Il Sindaco: “Politiche sociali al centro della nostra agenda amministrativa”

-Pubblicità-    

SCICLI – Ripristino dei lavori di utilità collettiva, ritorno del sostegno alimentare tramite carta PagoAsso e riapertura dei termini per beneficiare del contributo per le locazioni e le utenze domestiche (Luce-Gas-Acqua). Tre linee di intervento che l’amministrazione Marino ha organizzato per aiutare chi è in difficoltà economica.

Delle misure di sostegno che provano “la grande attenzione della nostra azione amministrativa verso le politiche sociali – riporta un comunicato diramato dal Sindaco -, in quanto siamo intenzionati a dare centralità ai servizi sociali e a tenere alta la guardia sulle condizioni dei minori e delle fasce della popolazione più a rischio a livello socio economico”.

Nella foto Mario Marino

Marino parte dai Luc, il cui avviso scade il prossimo 30 ottobre. “Ci riferiamo – spiega – a quei percorsi di inclusione lavorativa di persone svantaggiate, al fine di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini, in alternativa al mero assistenzialismo”.

L’obiettivo dei lavori di utilità collettiva, che rientrano nei progetti del distretto socio sanitario n.45, è di favorire l’aiuto economico alle persone disoccupate che vivono in uno stato di disagio familiare, attraverso lo svolgimento di attività lavorativa nel Comune di residenza per 40 ore mensili e per un periodo complessivo di 3 mesi rinnovabili, ma non continuativi. Il valore del contributo è di 200 euro mensili e sono previsti 22 posti.

Scadono, invece, il 16 novembre 2022 i termini per richiedere sostegno alimentare tramite la carta PagoAsso. La dotazione economica complessiva del fondo è pari a 342.825,41 euro. “Attraverso l’uso di questa carta prepagata – ricorda il Sindaco -, il cittadino che ne fa richiesta può usufruire dei buoni spesa/voucher, erogati dal Comune, al fine di acquistate beni di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati con l’Ente”.

Terzo e ultimo avviso comunicato dal Capo dell’amministrazione comunale fa riferimento alla riapertura dei termini per richiedere, entro il16 novembre 2022, il contributo economico per le locazioni e le utenze domestiche (luce-gas-acqua). “Questo intervento – afferma Marino – è inquadrato all’interno del “Decreto Sostegni bis” ed è uno strumento che lo Stato mette a disposizione dei Comuni per adottare misure urgenti di solidarietà verso i cittadini in stato di bisogno”.

L’ultima parte del documento, Marino la riserva ad alcune precisazioni sulle tre misure di sostegno previste: “I richiedenti, purché rispettino i requisiti indicati negli avvisi, possono cumulare le tre istanze. Sono esclusi i nuclei familiari aventi un membro percettore del reddito di cittadinanza. La modulistica per la presentazione delle istanze – conclude il primo cittadino – si può scaricare dal sito istituzionale dell’Ente o ritirare dai Servizi sociali, siti in corso Mazzini”.