Furto nella scuola di Sampieri, i Carabinieri denunciano due sciclitani

Il furto è stato commesso intorno all'una di domenica notte. Recuperata la refurtiva

-Pubblicità-    

SCICLI – Due sciclitani sono stati denunciati dai Carabinieri della Tenenza di Scicli, al termine di una serie di indagini, avviata per fare luce su un furto commesso a Sampieri, domenica notte, nel plesso scolastico dell’istituto comprensivo “Elio Vittorini”.

Ieri i militari dell’Arma hanno identificato e deferito, in stato di libertà, il responsabile del fatto, un 26enne sciclitano, celibe, disoccupato e pregiudicato, che si sarebbe introdotto nell’edificio nottetempo, intorno all’una e mezza, dopo aver forzato una porta dell’ingresso secondario. Una volta dentro, avrebbe portato via due computer portatili e una cassa acustica, per un danno complessivo di circa duemila euro.

L’episodio è stato denunciato dal personale scolastico nella mattina di lunedì, alla riapertura della scuola, dopo il fine settimana. Decisivi, per portare a termine l’attività investigativa, sono stati i filmati del sistema di videosorveglianza, grazie a cui i Carabinieri sono riusciti risalire all’autore del furto, sottoponendolo a perquisizione domiciliare.

Nello stesso contesto operativo, i militari dell’Arma hanno individuato una seconda persona, trovata in possesso di uno degli articoli rubati e denunciata in stato di libertà per incauto acquisto di un altro soggetto.

La refurtiva, prontamente recuperata, è stata restituita all’Istituto scolastico in questione.