Handball Scicli Social Club inarrestabile

Quattro successi in altrettante gare. Ieri sera al geodetico i gialloverdi hanno sconfitto anchel’Alcamo. Il tecnico Ciavorella: “Abbiamo avuto la conferma di essere sulla strada giusta”

L'esultanza dello Scicli Social Club dopo la vittoria (foto scattata da Ottavio Modica)
-Pubblicità-    

ASD HANDBALL SCICLI SOCIAL CLUB 23

ALCAMO 18

(pt 11-8)

Handball Scicli Social Club: Occhipinti, Ficili 4, Marino G. 1, Dudija, Ballaera 1, Ciavorella 6, Carbone 8, Drago, Sammito, Causarano 1, Costa 2, Tasca, Russino, Milardi, Nakoue. Allenatore: Luigi Ciavorella.

Alcamo: Chrimatopoulos, Saitta 2, Gruppuso, Giorlando 1, Dattolo 3, Duca 8, Rimi 2, Vaccaro, Pizzitola, Trovato 2. Allenatore: Benedetto Randes.

Arbitri: Nunzio Bertino e Sergio Bozzanga.

PALLAMANO – La squadra gialloverde ha battuto un avversario di livello, centrando il poker di vittorie. Una serie di successi che permette all’Handball Scicli Social Club di godersi la vetta della classifica.

È stata una partita molto fisica e combattuta, a volte spigolosa, controllata con autorevolezza da un’adeguata e uniforme interpretazione della regole da parte degli arbitri.

Le squadre schierate a centrocampo (foto scattata da Ottavio Modica)

Analizzando l’arco della partita, appare doveroso quanto opportuno evidenziare la prova dei due portieri, che con le loro straordinarie parate hanno limitato l’azione realizzativa delle “bocche di fuoco”, Gaetano Ciavorella e Manuel Carbone da una parte e Dattolo e Saitta dall’altra.

L’inizio della gara è stato a favore degli ospiti che sono partiti molto bene, andando in vantaggio e conducendo per 4-1 nei primi dieci minuti di gioco. Poi, i locali, ben orchestrati in campo da Marino, hanno iniziato la rimonta, portandosi, intorno al quarto d’ora, sul 4-4.

I padroni di casa, ripresisi dal momento di torpore/nervosismo iniziale, sono andati in vantaggio, controllando la gara e chiudendo il primo tempo con il risultato di 11-8.

La ripresa è iniziata sotto i migliori auspici, perché il vantaggio veniva portato a più cinque e addirittura, intorno al quindicesimo, a più sette, anche in inferiorità numerica a seguito dell’espulsione di Ciavorella.

Nei minuti finali la partita, poi, ha avuto un’interruzione a seguito di infortunio, in un contrasto di gioco, subito dal neo entrato Teki Dudija, che si è procurato una contusione alla spalla sinistra.

Ad un minuto dal fischio finale è arrivata la rete numero diciotto degli ospiti. Ormai i giochi erano fatti e la squadra gialloverde ha potuto festeggiare il quarto successo di fila al triplice fischio degli arbitri.

Il coach Luigi Ciavorella, peraltro, molto emozionato ha detto: “La vittoria contro l’Alcamo ha un solo significato. Più che per i due punti o per il primato in classifica, sono felice perché abbiamo avuto la conferma di essere sulla strada giusta“.

“L’obiettivo è lavorare tanto con i giovani per continuare a crescere. Faccio i migliori auguri di una pronta ripresa e guarigione – conclude Ciavorella – a Teki che è uscito malconcio dal campo”.

Ottavio Modica