Riuso acque reflue in agricoltura? A Scicli impianto di fitodepurazione

Proposta “innovativa” per l’uso sostenibile della risorsa idrica in agricoltura

-Pubblicità-    

SCICLI – È stata presentata nei giorni scorsi a palazzo di città una proposta per l’uso sostenibile della risorsa idrica nel settore agricolo. Sono stati consegnati i lavori per la realizzazione di un impianto dimostrativo di fitodepurazione.

Il sistema, che sarà realizzato all’interno della struttura di depurazione comunale di contrada Piano Conte, tra Donnalucata e Cava d’Aliga, prevede la realizzazione di bacini per il trattamento delle acque reflue che permetterà l’utilizzo di esse per l’irrigazione dei campi e l’uso dei fanghi residui come fertilizzante.

È prevista anche la realizzazione di un bacino dimostrativo-sperimentale per la fitoessicazione dei fanghi, derivanti dalla depurazione tradizionale delle acque reflue urbane.

Foto di gruppo al termine della presentazione nell’aula consiliare

Alla presentazione c’erano il sindaco Mario Marino, l’ing Andrea Pisani e il geom. Alessio Privitera del Comune di Scicli, il prof. Giuseppe Cirelli della facoltà di Agraria dell’Università di Catania, l’ing. Giovanni Iacono della Svimed.