Lo Scicli CR ringrazia Carrabino

CAMPIONATO DI PROMOZIONE (GIRONE D), 15ª GIORNATA - I cremisi, andati in svantaggio, riescono a pareggiare al “De Simone” di Siracusa contro il Priolo. Nel frattempo il presidente Angelo Massari ringrazia il direttore generale dimissionario Peppe Puglisi: “Sua decisione accettata a malincuore. Faccio a lui un grosso in bocca al lupo per l’incarico assessoriale ricevuto”

-Pubblicità-    

SCICLI – Riflettori accesi ieri pomeriggio al “De Simone” di Siracusa. In campo scendevano Priolo e Scicli CR, posticipo della 15ª giornata del campionato di Promozione (girone D). Il risultato finale è stato di 1 a 1.

Nel capoluogo aretuseo i cremisi, orfani di Peppe La China, Gazzè e Drago, cercavano il riscatto, dopo la sconfitta casalinga rimediata contro l’Atletico Catania.

Qualche buona indicazione è arrivata. Si è vista una squadra propositiva in fase di attacco e capace di riorganizzarsi in situazione di svantaggio. Il taccuino del duo Tasca-Gazzè non è però rimasto bianco: c’è da rivedere qualcosa in fase realizzativa, aspetto su cui ci si concentrerà nei prossimi allenamenti.

Nella foto l’undici titolare cremisi sceso in campo ieri pomeriggio al “De Simone”

La gara è stata nel complesso equilibrata, tranne nei primi quindici minuti di gioco, durante cui lo Scicli si fa vedere più volte nell’area avversaria, ma senza trovare la rete. Occasioni che gli ospiti presto rimpiangeranno.

Il Priolo non resta, infatti, a guardare e alla prima occasione punisce i cremisi: alla mezz’ora palla lunga verso Cassia, che con un pallonetto scavalca il portiere sciclitano fuori dai pali. È il gol dell’1 a 0.

La ripresa non riserva grosse emozioni se non il gol del pareggio degli sciclitani: al 31’ Trovato pesca con un preciso lancio in area Carrabino che di destro spedisce la palla in fondo al sacco. Finisce in parità.

Un punto che permette allo Scicli di restare nella parte medio-alta della classifica e non perdere di vista la quinta posizione, che vale un posto ai play off.

Guarda il bicchiere mezzo pieno il presidente Angelo Massari. “Buon risultato che ci permette di ripartire. Sono contento – afferma – della reazione della squadra al gol subito; siamo stati bravi a non disunirci. Dispiace un po’ per le occasioni non sfruttate; potevamo indirizzare la partita a nostro favore, già nei primi minuti di gioco”.

Quella contro il Priolo è stata la prima gara dello Scicli senza il direttore generale Peppe Puglisi, dimessosi nei giorni scorsi. Il presidente Massari ha voluto salutarlo.

Nella foto Angelo Massari

Faccio le congratulazioni a Puglisi per la nomina ad assessore nella giunta Marino. Devo dire – commenta il numero uno della società cremisi – che ho accettato a malincuore le sue dimissioni da direttore generale, ma allo stesso tempo sono contento del grande contributo che potrà dare alla nostra città. Con lui abbiamo iniziato un percorso che speriamo possa fare tornare grande il calcio a Scicli”.

“Continueremo a fare tesoro del suo lavoro svolto. La nostra società, in questi anni, è stata cresciuta molto anche grazie un a dirigente appassionato e intraprendente, quale è stato Puglisi. Non mi resta, dunque, che fargli un grosso in bocca al lupo per l’incarico assessoriale ricevuto”, ha concluso Massari.

Si ringrazia per la collaborazione Massimo Ventura e Davide Militello.