L’ospedale Busacca di Scicli perde il Pronto soccorso, al suo posto ci sarà il Pte

La comunità sciclitana è perplessa

663
-Pubblicità-

Scicli – La decisione è stata presa, da ottobre scomparirà il pronto soccorso per fare posto al Pte (presidio territoriale d’emergenza) con ambulanza medicalizzata. I cittadini si chiedono se la decisione di trasformare il Pronto soccorso in Pte sia un passo avanti in termine di qualità dei servizi oppure no. Un fatto è certo: l’ospedale sciclitano non sarà più dotato di un pronto soccorso . Bisogna tenere in considerazione che quando l’ambulanza medicalizzata si troverà al Pronto soccorso del ‘Maggiore’ di Modica (dove potrà restare anche un’ ora, in attesa di ‘sbarellare’) Scicli resterà sguarnita, a meno che non continui ad operare contemporaneamente l’attuale 118 nella postazione di Jungi. E’ auspicabile che l’azienda sanitaria 7 chiarisca questo  aspetto.  E’ stata proprio l’Azienda sanitaria a comunicare all’Assessorato regionale alla salute l’intenzione di procedere alla trasformazione del pronto soccorso del “Busacca” di Scicli in presidio territoriale di emergenza con ambulanza medicalizzata a partire dal prossimo 1° ottobre. “Una scelta condivisa con l’Amministrazione comunale – ha dichiarato il commissario dell’Azienda, Salvatore Lucio Ficarra – scelta che và verso la realizzazione di un significativo miglioramento della qualità dell’assistenza diretta, a partire dalla gestione dell’emergenza territoriale, con la possibilità di aumentare l’appropriatezza delle prestazioni erogate. Un servizio, quindi, atteso dalla comunità sciclitana perché ne ravvisa un chiaro miglioramento dell’organizzazione sanitaria. E’ importante ricordare che il presidio territoriale di emergenza, il Pte cioè, si avvarrà del personale medico dell’emergenza territoriale attualmente in forza al pronto soccorso del Busacca”.