Fiere del Turismo: Scicli in vetrina a Zurigo e a Bruxelles

Il Val di Noto unito in un progetto per la promozione condivisa del territorio e delle sue ricchezze

468

SCICLI – Giungono al terzo dei dodici appuntamenti in programma le “Fiere Internazionali del Turismo”, evento al quale Scicli partecipa insieme agli altri Comuni della Sicilia Orientale, vale a dire Noto, Avola, Militello in Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Portopalo, Ragusa, Siracusa e Sortino. Un progetto che mette al centro la promozione condivisa tra i comuni sopra citati, sfruttando un palcoscenico internazionale che possa far conoscere e valorizzare al meglio il territorio e le ricchezze unici del Val di Noto. Dopo le tappe ‘VakantieBeurs’ di Utrecht e la ‘Fespo’ 2019 di Zurigo in Svizzera, lo stand “Sicilia Sud Est-Val di Noto” è approdato in Belgio dove si è svolto l’evento “Salon des Vacances 2019”. Più che soddisfatta l’assessore al Turismo Caterina Riccotti che commenta, dati alla mano, i risultati di affluenza fatti registrare dallo stand ‘Sicilia Sud Est-Val di Noto’ nelle prime due tappe delle “Fiere Internazionali del Turismo”.

Nella foto l’assessore Caterina Riccotti

Alla Fespo 2019 di Zurigo –dice l’assessore Riccotti- sono state circa 2mila le persone che hanno chiesto informazioni sulla Sicilia Orientale su un totale di oltre 60mila presenze registrate in fiera dal 31 gennaio al 3 febbraio. Alla VakantieBeurs di Utrecht –conclude Riccotti- oltre 3mila erano stati i visitatori dello stand Sicilia Sud Est–Val di Noto”.