Vita facile per lo Scicli Sport Club

I giocatori di coach Agostino Tilotta battono senza problemi il Messina. Il presidente Enrico Parisi Assenza: “Contenti sì, ma si può fare di più. Ora testa al big match di domenica prossima contro il Mascalucia”

-Pubblicità-    

PALLAMANO – Vita facile ieri pomeriggio per lo Scicli Sport Club al geodetico di via Foscolo a Jungi. I ragazzi di coach Agostino Tilotta inaugurano il 2023 con una vittoria travolgente ai danni del Messina. Risultato fondamentale per il prosieguo del campionato che permette ai biancoazzurri di mantenere il quarto posto nel campionato di serie B, a ridosso delle prime tre.

Nonostante il successo ottenuto, il secondo consecutivo, la società del presidente Enrico Parisi Assenza non è pienamente soddisfatta della prestazione, ritenuta al di sotto delle aspettative e per certi versi giustificata dal periodo di inattività, dovuta alla sosta natalizia (trascorso un mese dall’ultima gara disputata).

Nelle recenti uscite, si è vista, comunque, una squadra in netta ripresa, dopo una prima parte di campionato tutt’altro che entusiasmante: è stato un inizio di stagione sotto tono, condizionato da tanti infortuni, con cui lo Scicli ha dovuto convivere.

Un’emergenza che pare stia rientrando. Dall’infermeria, infatti, arrivano notizie confortanti: il tecnico Tilotta, dopo i rientri nella gara contro il Messina dei bomber Magnifico e Gulino (entrambi non ancora al cento per cento), potrà contare su altri giocatori in fase di recupero e che torneranno, probabilmente, a disposizione per il big match di domenica prossima contro il Mascalucia.

Nella foto Ignazio Ventura

Il commento della gara. Pronti, via e lo Scicli si porta avanti con il pivot Ventura. Il Messina risponde subito, ristabilendo la parità (1 a 1).

I padroni di casa, nelle fasi iniziali del match, faticano a trovare il giusto ritmo di gioco. Finalmente i biancoazzurri decollano e in poco meno di tre minuti piazzano un break di cinque reti (7-2).

Lo Scicli inizia a prendere fiducia e allunga sui peloritani: al 15’ si porta sul +6 con Gulino e, successivamente, al 23’, la doppia rete del pivot Ventura fissa momentaneamente il vantaggio sul +8, 15-7

Al tramonto della prima frazione di gioco, le reti messe a segno dal trio etneo Delitala-Magnifico-Oddo fissano il punteggio sul 19-9. Si va al riposo.

Dagli spogliatoi esce uno Scicli determinato a mettere in cassaforte la partita: i biancoazzurri non tolgono il piede dall’acceleratore e si portano sul +12 con Spatola. Raggiunto un margine rassicurante, la formazione biancoazzurra decide di “addormentare” il match, rallentando il gioco e gestendo il risultato. C’è solo da aspettare il fischio finale dell’arbitro. Il match si conclude con il punteggio di 32 a 20.

Siamo ovviamente contenti per la vittoria, ma si può fare di più. Ancora prima di scendere in campo, la testa dei giocatori era già alla sfida di domenica prossima”, commenta nel post partita il presidente dello Scicli.

Nella foto Enrico Parisi Assenza

La squadra non giocava una partita da troppo tempo e dunque doveva ritrovare sé stessa. È stata una gara facile per noi. Positivo il rientro in squadra di Roberto Gulino, ancora non al top della condizione, ma in netto recupero. Ci faremo trovare pronti per il Mascalucia. Complimenti ai nostri avversari – conclude Parisi Assenza –, che fino all’ultimo hanno onorato il campo”.