Scicli: abbattuta edicola votiva in contrada San Marco

La denuncia dell’associazione Esplorambiente

-Pubblicità-    

SCICLI – Sarebbe stato il radente passaggio di un autoarticolato a far crollare, nei giorni scorsi, l’edicola votiva, posizionata a bordo strada, nelle vicinanze dell’incrocio tra contrada San Marco e la sp 40 Scicli-Sampieri.

Il manufatto, che custodiva al suo interno un bassorilievo di San Giuseppe con in braccio il bambino Gesù, è andato quasi completamente distrutto, dopo il presunto “contatto” con il mezzo pesante, che pare stesse effettuando una manovra di svolta.

Quanto successo viene denunciato da Esplorambiente. L’associazione da diversi anni si occupa dello studio e della catalogazione delle edicole votive presenti sul territorio, soprattutto lungo le strade che collegavano il centro cittadino con le borgate di Sampieri, Cava D’Aliga, Donnalucata e le altre città iblee. Lo stesso gruppo ora chiede di ripristinare l’opera, ridotta a un cumulo di pietre.