Regionali: bottino elettorale insufficiente, Orazio Ragusa rimane fuori dall’ARS

Per lui niente rielezione all’Assemblea Regionale Siciliana. I nomi dei quattro candidati a raccogliere più preferenze in città

-Pubblicità-    

SCICLI – Sarebbe stata la sua quinta legislatura consecutiva. Orazio Ragusa rimane fuori dall’Assemblea Regionale Siciliana. Lascerà lo scranno che conquistò nel lontano 2006.

Nella sua città è stato, comunque, il candidato più votato, ottenendo 1818 preferenze. Un bottino, che, sommato agli altri voti presi in Provincia, non è stato sufficiente per garantirgli un ritorno a Palermo.

Volendo stilare una classifica dei candidati al Parlamento siciliano per numero di consensi raccolti a Scicli, ad affermarsi subito dopo l’ex deputato regionale è stato un suo concittadino, vale a dire Bruno Mirabella. L’attuale Consigliere comunale ha chiuso con 1361 voti.

Primo dei “non sciclitani” Ignazio Abbate (eletto parlamentare regionale) che ha conquistato 543 consensi. Quarto Nello Dipasquale con 232 preferenze. Anche lui, come l’ex sindaco di Modica, avrà un posto a Sala D’Ercole.