La primavera a Scicli tra passeggiate e incontri culturali

L’associazione Tanit Scicli presenta le sue iniziative

315
-Pubblicità-

SCICLI – In città si respira già un clima di festa. A Scicli l’arrivo della primavera è sinonimo di fede, tradizione e folklore. La prima delle tre feste di primavera, come sempre, è la Cavalcata di San Giuseppe. Per l’occasione Tanit Scicli, nell’ottica di valorizzazione culturale della chiesa e del quartiere omonimo cominciata già lo scorso anno, si appresta a una settimana densa di eventi culturali a contorno della celebre infiorata a cavallo.

Si inizia –spiega Vincenzo Burragato di Tanit Scicli- con l’incontro culturale ‘A Cavallo del Tempo– Sant’Agrippina a Scicli, storia di una martire, una chiesa, una statua’, in programma giovedì 21 marzo, alle 19.00, presso la chiesa di San Giuseppe. Un incontro –spiega Burragato- che segna l’inizio della collaborazione con il neonato Centro Studi e Documentazione Città di Scicli, nel corso del quale si parlerà del misterioso e antico culto di Sant’Agrippina a Scicli e dei recentissimi studi che fanno nuova luce sulla fattura artistica della statua quattrocentesca custodita nella chiesa stessa. Sabato 23 marzo, nel giorno della ‘Cavalcata di San Giuseppe’, in programma due passeggiate culturali alla scoperta dei quartieri dell’Altobello e San Giuseppe, fra splendidi panorami, vicoli caratteristici, chiese barocche e rupestri. Partenze fissate la mattina alle 10.30 e il pomeriggio alle 14.30. Nel frattempo, durante la giornata, con orario continuato dalla 11.00 alle 17.00 sarà possibile usufruire, dietro pagamento di un piccolo ticket, delle visite guidate all’interno della Chiesa di San Giuseppe, visitabile –conclude Burragato- anche, grazie a un biglietto cumulativo, insieme al Museo dell’Antica Farmacia Cartia in Via Francesco Mormino Penna”.