Scicli, riaperture scuole in sicurezza: il Comune in cerca di immobili

Nuovi spazi da destinare alle attività didattiche al quartiere Jungi e zone limitrofe

-Pubblicità-

SCICLI – Si avvicina la data del ritorno in classe per alunni e studenti. A distanza di sei mesi dalla loro chiusura per l’emergenza sanitaria, le scuole si preparano alla riapertura in sicurezza e nel rispetto delle norme anti covid-19. Anche a Scicli si è iniziato a lavorare su questo fronte. Il Comune, per consentire l’avvio e il regolare svolgimento dell’anno scolastico, ha pubblicato oggi un avviso pubblico con cui annuncia di ricercare immobili in affitto da adibire a uso scolastico per ampliare gli spazi da destinare alle attività didattiche.

Gli immobili dovranno essere localizzati –riporta la nota del Comune- prioritariamente nel quartiere Jungi e zone limitrofe e dovranno avere dimensioni adeguate a ospitare 10 classi di scuola primaria e medie, 40 metri quadri per classe, servizi igienici adeguati per sesso e accessibilità, locali adeguati o adeguabili per superamento delle barriere architettoniche, rispetto delle norme igienico sanitarie. I locali, che dovranno avere una dimensione minima di 450 metri quadri, potranno essere adeguati successivamente dal Comune. L’Ente locale –si legge ancora nel documento- cerca anche strutture modulari temporanee a uso scolastico, da acquistare, noleggiare o prendere a leasing. Gli interessati devono far pervenire a mezzo pec a protocollo@pec.comune.scicli.rg.it entro le ore 24,00 del 24 agosto istanza di disponibilità indicando il requisito della cittadinanza italiana, del godimento dei diritti civili e politici, di essere in possesso dei requisiti di cui all’art.80 del Decreto legislativo 50 del 2016”.