Scicli, ospedale Busacca, quanta confusione!

L'opinione di Salvo Di Maria "L'unica possibilità per l'ospedale Busacca di continuare a definirsi ospedale passi per la presenza del Pronto soccorso"

305
-Pubblicità-
SCICLI (Di Salvo Di Maria*) – Basta equivoci sul Busacca. Diciamo le cose come stanno: un PTE non è un Ospedale ed i due modelli sanitari sono alternativi (il primo dà un’assistenza meno qualificata) ed inconciliabili. O esiste l’uno o esiste l’altro!
Nell’agosto scorso, dà un comunicato stampa ufficiale dell’Asp di Ragusa, si leggeva dell’intenzione “di procedere alla trasformazione del Pronto Soccorso. del presidio ospedaliero “Busacca” di Scicli in  PTE – Presidio Territoriale di Emergenza con ambulanza medicalizzata, con  l’avvio, del nuovo servizio,  a far data 1° ottobre p.v.” e che si trattava  di “Una scelta condivisa con l’Amministrazione comunale”.
Oggi  assistiamo al valzer di responsabilità fra la stessa Asp di Ragusa e l’Amministrazione di Scicli.
Prendiamo atto che le promesse di parlamentari (nessuno escluso!) stentano a tradursi in provvedimenti di rilancio del nosocomio sciclitano e che alle parole, da troppo tempo,non corrispondono i fatti.
Riteniamo che l’unica possibilità per l’Ospedale Busacca di continuare a definirsi Ospedale passi per la presenza del Pronto soccorso, altrimenti siamo onesti e diciamo alla città che si è accettato una riduzione del livello dei servizi sanitari.
 Salvo Di Maria  
* Presidente del Circolo Scicli Democratica PD