Fi Giovani Scicli: “Caos rifiuti e flop differenziata. L’assessore Carpino si dimetta”

Diffusa una nota stampa dai giovani forzisti

-Pubblicità-

SCICLI – La diatriba legata alla situazione rifiuti e differenziata in città si fa sempre più incandescente. Sul delicato argomento è tornata, nelle ultime ore, Forza Italia Giovani Scicli esprimendo totale delusione verso l’operato dell’amministrazione comunale in termini di rifiuti e di differenziata. “La situazione rifiuti in città è critica –commenta Forza Italia Giovani Scicli. Oramai, come dimostrano le denunce social dei cittadini o tramite i servizi televisivi, Scicli e borgate, soprattutto nelle campagne, sembrano terra di nessuno in merito alla gestione della raccolta dei rifiuti. I casi che potremmo –si legge nella nota- citare sono numerosi, da San Giovannuolo a Bruffalori, da Pagliarelli a Torre Palombo”. L’aggravarsi di tale problematica, soprattutto nelle zone periferiche della città, secondo i giovani forzisti è da imputare “all’enorme ritardo nel ritiro dei rifiuti ingombranti nelle abitazioni e nelle attività, nonché dalla disastrosa condizione nella quale versa la raccolta differenziata nel territorio comunale”. Per provare a porre rimedio e a dare una svolta a una situazione rifiuti divenuta critica “noi –prosegue FI Giovani- avevamo lanciato una serie di proposte, una vera e propria road map, per potenziare e rendere efficiente la raccolta differenziata porta a porta o tramite l’installazione di isole ecologiche in Città e nelle borgate. Proposte che secondo il movimento forzista sarebbero rimaste inascoltate “dalla Giunta, con la sua ex Maggioranza non prendendo in considerazione–aggiunge la nota dei giovani forzisti- nessuna delle suddette proposte, probabilmente per partito preso nei confronti di noi Giovani Forzisti”. A cause di queste criticità evidenziate da Fi Giovani Scicli, il movimento chiede “le dimissioni dell’Assessore all’Ecologia, Lino Carpino, una richiesta che, se la situazione rimarrà immutata, estenderemo ad altri elementi delle Giunta. La nostra speranza –chiude la nota- è che vi sia un tempestivo intervento affinchè si risolva l’emergenza rifiuti che, purtroppo, sta assumendo risvolti negativi sia per la tutela ambientale che per la sanità pubblica. I cittadini pretendono, giustamente, idonei servizi a fronte delle tasse che essi, con sacrifici e duro lavoro, pagano”.