“Carenze strutturali e ambientali alla scuola elementare di via Milizie a Donnalucata”

Lo denunciano i genitori degli alunni che frequentano questa scuola

995
-Pubblicità-

SCICLI – Da tempo i genitori degli alunni delle sei classi ospitate nel plesso di via Milizie a Donnalucata ‘denunciano’ un edificio inadeguato sul piano strutturale e ambientale. Di quali disservizi soffre quest’immobile? “Sono tanti i problemi di cui soffre la struttura“, ci dice un gruppo di mamme. “Da tempo -proseguono le mamme- sollecitiamo interventi per rendere l’edificio vivibile. Lo scorso mese di gennaio abbiamo perfino presentato un’istanza alla dirigente scolastica dell’istituto comprensivo ‘Elio Vittorini’ e anche al Comune per spigare le criticità ma nulla è cambiato. Il riscaldamento risulta insufficiente e in alcuni locali del tutto inesistenti e ciò, oltre che intollerabile, appare assai grave se si considera che la temperatura, nei mesi invernali deve mantenersi nelle scuole tra i 18 e i 22 gradi. I bagni sono privi di acqua calda, lo stato degli infissi è tale da non impedire spifferi e infiltrazioni d’acqua piovana. Gli insegnanti e il personale scolastico, nelle giornate più fredde e più piovose sono costretti a ricorrere a cartoni e fogli di giornali che comunque non aiutano loro stessi e soprattutto i bambini a difendersi dal freddo“. La denuncia dei genitori non si ferma qui. Gli stessi parlano di un impianto elettrico mal funzionante “tant’è che è andato più volte in corto circuito, lasciando al buio alcune aule“. Stamattina i genitori dei 20 alunni della classe II^ B si sono rifiutati di fare entrare i propri figli a scuola, la protesta ha sortito un primo intervento. “Oggi a scuola -ci dice una mamma- ci sono stati dei tecnici del Comune che ha fatto ripartire l’impianto elettrico. Ribadiamo che l’impianto deve essere rifatto. Bisogna arrivare alla protesta plateale per smuovere qualcosa? Speriamo che durante le vacanze di Carnevale qualche altra criticità possa essere eliminata”.