Scicli e l’approvazione del Bilancio: le considerazioni di alcuni consiglieri

Interventi di Guglielmo Scimonello, Consuelo Pacetto, Resi Iurato e Rita Trovato

-Pubblicità-

SCICLI – Sono passate quasi quarantotto ore dall’ultima seduta del Consiglio comunale, al termine del quale è stato esitato il Bilancio previsionale. All’interno del dibattito politico locale si sono registrati interventi e considerazioni di alcuni Consiglieri comunali sull’approvazione dell’importante strumento finanziario.

Consuelo Pacetto – Start Scicli

Finalmente a Scicli si potranno realizzare opere e fare investimenti che la cittadinanza attende da troppo tempo. Un finale a lieto fine oltre ogni aspettativa. Grazie al proficuo lavoro di condivisione e di concertazione con una parte delle forze politiche presenti in Consiglio, si è riusciti a fare fronte comune raggiungendo importanti obiettivi volti allo sviluppo del nostro territorio. In tutto questo, Startscicli ha ricoperto un ruolo di fondamentale importanza non solo in qualità di prima forza politica a sostegno della Giunta Giannone, ma anche in qualità di promotrice delle proposte di emendamento. Abbiamo voluto incidere in qualche modo e dare una ‘sterzata’ a questa forza d’arresto che ha contenuto, paralizzato lo sviluppo della città per troppo tempo. Abbiamo cercato di coniugare diversi aspetti fondamentali per la vita di una Comunità: i servizi a sostegno dei più piccoli, il miglioramento della qualità della vita dei cittadini con le opere di urbanizzazione e lo sviluppo del territorio”.

Guglielmo Scimonello – Lista Enzo Giannone Sindaco

L’approvazione del Bilancio di previsione è la traduzione tecnica degli obiettivi politici dell’amministrazione comunale, tanto più complessi in considerazione della difficile condizione finanziaria dell’ente. Valuto quindi questo bilancio con l’esito di un lavoro non semplice, ma portato avanti da questa amministrazione con lo sguardo rivolto verso il futuro. Abbiamo compreso lo stato comatoso in cui versava il comune di Scicli e ci siamo riuniti intorno al rilancio di un progetto di salute pubblica. E’ stata compiuta un’incredibile rimonta a cui solo pochi consiglieri visionari della passata consiliatura, hanno fortemente creduto. Sono stati fatti passi da gigante, operando una grande incredibile rimonta per salvaguardare i livelli dei servizi offerti alla cittadinanza, mostrando grande maturità per evitare il fallimento del Comune e recuperare il drammatico arretro di inadempienza contabile. Sono d’accordo per la crescita e gli investimenti da pianificare per la città, purché siano fatti con la massima prudenza e senza compromettere il lavoro svolto in passato. Sono d’accordissimo, invece, di assumere decisioni importanti per il bene della città che si identifichino in un progetto di lavoro che volge lo sguardo verso il futuro e, che, tali decisioni si concretizzino in un contesto lavorativo che predilige il metodo del coinvolgimento, della partecipazione, del confronto, della condivisione e della collegialità fattiva e propositiva con tutti i consiglieri firmatari degli emendamenti. Il Consiglio comunale che si appende la coccarda per il risanamento è un consiglio vincente perché può sventolare una bandiera certa. Ma dobbiamo dimostrarlo con responsabilità e atti concreti. Sono felicissimo sull’esito favorevole pervenuto dalla Corte dei Conti che ha risolutivamente sciolto la riserva approvando il Piano di riequilibrio finanziario pluriennale, per coprire il ‘buco di bilancio’. Segno tangibile che, il progetto di risanamento del Comune di Scicli, iniziato nella passata consiliatura, si è rivelato vincente e ci gratifica per l’obiettivo raggiunto con lungimiranza e determinazione.

Resi Iurato – Scicli Bene Comune

Nella mia dichiarazione di voto favorevole, in qualità di capogruppo di Scicli Bene Comune, ho sottolineato il mio augurio affinché questo nuovo spirito di condivisione possa proseguire per il bene della nostra città e dei nostri concittadini”.

Laboratorio Scicli – Movimento rappresentato in aula dalla consigliera Rita Trovato

 

Grande responsabilità mercoledì sera in Consiglio comunale affinché la città potesse avere servizi ed opere importanti per il futuro. Alla proposta di delibera, approdata in aula, sono stati presentati emendamenti con la firma di consiglieri appartenenti a gruppi politici sia di governo che di opposizione. Forte il senso di responsabilità da parte della prima firmataria dell’emendamento sulla piscina Rita Trovato, già presentato in Consiglio la scorsa seduta che, insieme a tutti i firmatari, con il ritiro del proprio, ha permesso la presentazione dell’emendamento migliorativo da parte dei consiglieri Giannone e Marino, del gruppo di Forza Italia, che poi sul voto finale, entrambi, inspiegabilmente si sono astenuti. Presentare l’emendamento, per poi non votarlo, astenendosi al voto finale, sull’unitaria proposta di delibera è stato, certamente, indice di grande “coerenza e visione politica”, che sicuramente i consiglieri forzisti non mancheranno di spiegare ai cittadini. Apprezziamo, infatti, che immediatamente alla chiusura della seduta consiliare, la (non) paternità della vittoria politica di FI e’ stata, come sempre, gridata ai quattro venti.
Il cambiamento a volte sceglie uomini, donne e percorsi dove il tempo sarà galantuomo.
Laboratorio Scicli, con Rita Trovato, crede fermamente che bisogna andare oltre i personalismi perché la vera politica è servizio ed oggi, ciò che conta è il risultato. 
La speranza che le opere votate possano concretizzarsi in tempi certi e celeri è il vero impegno preso verso la città affinché, anche finanziariamente, con la delibera di approvazione del piano di riequilibrio, appena arrivata, si possa iniziare a “svoltare” in un clima di democrazia finalmente libera”.