“Il re nudo ha partorito un topolino…”

Opposizione consiliare molto critica

Foto repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Tanto rumore per nulla, perché proprio del nulla possiamo parlare! È una Giunta nuova? Non ci pare! C’è stato azzeramento? Non ne abbiamo notizia tranne che dai proclami del sindaco! Ognuno resta al suo posto, si crea un nuovo assessore, da quattro si passa a cinque e viene indicato un volto nuovo in quota Articolo 1 non presente in Consiglio comunale e che rappresenta delle persone che i cittadini con i loro voti non avevano giudicato adeguati nemmeno a sedere in Consiglio comunale! Questa è la rivoluzione gentile? Ci permettiamo di dire, con garbo, che a noi sembra solo vecchia politica dove si sta tentando di salvare la faccia attraverso qualche piccolo aggiustamento! Il re è nudo e ha palesato tutta la sua nudità consegnando un nulla di fatto! La nuova maggioranza sarà anche stabile ma se la stabilità passa per l’espressione di una giunta che vorrebbero far passare per nuova, ci permettiamo di dire che si sta prendendo in giro la città! La compagine di Scicli Bene Comune che dava per imprescindibile l’azzeramento per sostenere Giannone si sente soddisfatta tanto da designare un proprio assessore! Cari amici con i quali abbiamo condiviso battaglie in opposizione, siate intellettualmente onesti, questo è l’azzeramento richiesto? E la “testa” del Presidente del Consiglio su cui avete più volte manifestato dubbi e perplessità? Caro Consigliere Scimonello, dopo quello che le è stato detto e fatto, dichiara di essere ancora a fianco di questa maggioranza? Cara consigliera Rita Trovato, la coalizione che l’ha eletta è tutta all’opposizione. Lei ricorda che occupa un posto in Consiglio perché classificata secondo candidato sindaco grazie alla sua coalizione e non certo perché rappresenta Laboratorio Scicli a cui non è scattato neppure un Consigliere? La cosa ci fa sempre più comprendere l’inadeguatezza politica di alcuni ad occupare uno scranno consiliare. Al consigliere Caruso auguriamo di aver fatto la giusta scelta nell’indicare l’assessora Arrabito e nell’agire in contrasto con chi l’ha eletta e l’ha sostenuta fino a poco tempo fa. Cari amici, con queste premesse vi auguriamo un po’ di onestà intellettuale perché la città si sente presa in giro.

I consiglieri d’opposizione:
Mario Marino, Enzo Giannone, Concetta Morana, Marianna Buscema, Giorgio Vindigni e Licia Mirabella