Pallamano: lo Scicli Sport Club continua a guardare tutti dall’alto

I biancoazzurri mantengono saldo il primo posto in classifica

60
-Pubblicità-

SCICLI SPORT CLUB 31

MESSINA 28

Scicli Sport Club: Passarello G. – Ciavorella L. – Occhipinti G. – Spatola M. – Oddo L. (4) – Magnifico A. (13) – Carbone M. – Grimaldi G. (4) – Larice S. – Incatasciato N. (1) – Parisi Assenza E. – Iurato F. (2) – Tabaku F. – Gulino R. (6) – Ciavorella G. (1) – Dudijia T. AllenatorE: Agostino Tilotta

Messina: Pispisa G. (2) –Russo S. – Abbate V. (2) – Busa A. – Cardella E. – De Domenico P. – De Salvo E. – Lombardo A. – Duca M. (2) – Freni G. (8) – Balsamo V. – Mazzeo W. – Russo S. (1) – Munda M. (6) – Torre M. (7) – Allenatore: Lionela Barcanescu

Arbitri: Nunzio Bertino di Acate e Sergio Bozzanga di Catania

Ammoniti: Oddo, Ciavorella G. e Tilotta (Scicli); Abbate, Freni e Barcanescu (Messina)

Espulsi: Larice (Scicli)

PALLAMANO – Torna alla vittoria lo Scicli Sport Club dopo il passo falso commesso nella scorsa giornata di campionato. I biancoazzurri superano al geodetico di Jungi il Messina e mantengono saldo il primo posto nel campionato regionale di serie B. Per la gara casalinga contro la formazione messinese coach Agostino Tilotta ha dato, ancora una volta, spazio ai giovani, schierando fin dall’inizio ben tre under 17. Una scelta coraggiosa quella del tecnico biancoazzurro prontamente ripagata dai giovanissimi Occhipinti, Ciavorella e Iurato protagonisti in campo con ottime prestazioni. Generosa, invece, la prova di capitan Roberto Gulino, che nonostante un problema al ginocchio resta in campo, realizzando fra l’altro ben 6 reti. Uomo partita Alessandro Magnifico, autore di 13 marcature.

Nella foto da sinistra: Magnifico, Occhipinti e Gulino

Il commento della gara. Nel primo tempo regna l’equilibrio fra le due formazioni. Ma è lo Scicli Sport Club a essere la squadra più intraprendente in campo con il Messina che fatica a frenare le iniziative dei locali. La gara continua a mantenersi su un piano di sostanziale parità. I padroni di casa riescono, comunque, ad andare a riposo avanti sul punteggio, grazie alle rete di Oddo (15 a 14). Lo Scicli, quindi, chiude il primo tempo in vantaggio ma sarà costretto a giocare tutta la ripresa in inferiorità numerica, dopo l’espulsione rimediata da Larice nei secondi finali della prima frazione di gioco. Nei minuti iniziali del secondo tempo i biancoazzurri, nonostante il gap dell’uomo in meno, riescono a portarsi sul +3, (17-14). Il Messina non molla e riporta il parziale in parità, prima sul 17 a 17, poi sul 19-19. Il momentaneo pareggio agguantato dagli ospiti scuote lo Scicli Sport Club che prontamente reagisce. A metà ripresa i biancoazzurri piazzano un break di ben 6 reti consecutive, con capitan Gulino che sale in cattedra. Sul punteggio di 24 a 19 i locali decidono di gestire il cospicuo vantaggio ottenuto per i restanti minuti di gioco. Gli ospiti non si scoraggiano e con determinazione riescono gradualmente ad accorciare le distanze fino al 29-28; poi le parate del giovanissimo Occhipinti e le reti del duo etneo Magnifico-Oddo, chiudono i conti sul 31 a 28. Nella prossima giornata di campionato, in programma sabato 25 gennaio, lo Scicli Sport Club sarà impegnato in terra aretusea dove cercherà di portare a casa una vittoria che darebbe ai biancoazzurri la matematica qualificazione alle Final Four di Coppa Sicilia.