Coronavirus: a Scicli la truffa del tampone a domicilio

E’ successo stamattina al quartiere Fatima

833
-Pubblicità-

SCICLI – Si presentano nelle case fingendosi tecnici addetti per fare tamponi a domicilio per il coronavirus. Anche in questa situazione di emergenza nazionale i truffatori trovano tempo e modo per mettere a segno le loro malefatte. La cosiddetta “truffa del tampone a domicilio” è arrivata anche a Scicli. Stamattina al quartiere Fatima c’è stato un tentativo di truffa ai danni di una 75enne. Stando a quanto detto dalla figlia dell’anziana, un uomo e una donna, con mascherine al volto, si sarebbero presentati davanti al portone dell’abitazione spacciandosi per operatori comunali incaricati ad effettuare dei tamponi a domicilio in città. Fortunatamente il tentativo di entrare all’interno dell’abitazione per poter rubare non è andato a buon fine. L’anziana donna, accortasi subito di quali fossero le vere intenzioni dei due, non si è lasciata raggirare, bloccando i malviventi prima che questi entrassero in casa. Quanto accaduto sarà denunciato, nelle prossime ore, alle Forze dell’ordine per cercare di fare piena luce sull’episodio.