“La foce del torrente Modica-Scicli è pulita”

Dopo l’ultimo monitoraggio di Goletta Verde ad Arizza 

-Pubblicità-

SCICLI –  Goletta Verde di Legambiente ha completato da pochi giorni 26 campionamenti in punti sensibili della costa siciliana e oltre 15 presentano risultati oltre i limiti di legge. Il campionamento effettuato alla foce del torrente Modica-Scicl ha fornito risultati entro la norma.

“Tiriamo un sospiro di sollievo, se non altro per non leggere il nome del nostro comune nella black list”. Ha commentato la presidente di Legambiente Kiafura Alessia Gambuzza. “I problemi da risolvere rimangono però tutti sul tappeto- prosegue Gambuzza-, dal depuratore di contrada Lodderi la cui condotta recapita sul torrente Modica Scicli a circa 400 metri dalla foce, a quello di Piano Conte, il cui funzionamento ancora parziale è gravato dalle costose sostituzioni periodiche del pietrisco dei biofiltri; mentre altre preoccupazioni provengono dallo stato delle condotte di adduzione e dagli impianti di sollevamento e di rilancio. Nel complesso, la depurazione rimane un vero e proprio tallone di Achille, la cui gravità è acuita dalla richiesta di una migliore qualità dell’ambiente e dalle legittime aspettative di chi investe nel turismo”.